In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Aurea: la Borsa del turismo religioso e naturalistico cambia volto

Calabria Attualità

Torna in Calabria “Aurea- La borsa italiana del Turismo, Religioso e Naturalistico. Un evento giunto alla XII edizione, col patrocinio di Regione Calabria, Cei (Conferenza Episcopale Italiana, e Enit (Agenzia Nazionale del Turismo). La manifestazione, ha aperto i battenti quest'oggi, nel Santuario di S. Francesco, a Paola, con un workshop internazionale.

Alla cerimonia d'inaugurazione, questa mattina, hanno partecipato: Dorina Bianchi, Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Gerardo Mario Oliverio, Presidente della Regione Calabria, padre Antonio Bottino, in rappresentanza dell'Ordine dei Minimi del Santuario di Paola, Roberto Perrotta, Sindaco di Paola, Giuseppe Bombino, coordinatore Federparchi Calabria.

A coordinare i lavori Maurizio Boiocchi, dottore di ricerca in marketing e comunicazione di impresa turistica Iulm Milano e consulente Aurea per Spazio Eventi.

“L’inaugurazione della borsa per il turismo religioso invita a riflettere sulla ricchezza e la trasversalità dell’offerta turistica del Sud e della Calabria. Questa terra è intessuta di testimonianze di fede e cultura - lo ha detto il Sottosegretario al Turismo e deputato di Alternativa Popolare Dorina Bianchi - Aurea2017 è un progetto che intreccia arte e religione, spiritualità e natura, per creare opportunità per il turismo e per la nostra economia. Lo dimostrano i 60 buyer arrivati da tutta Europa e scelti da Enit, che sono venuti qui attratti dall’offerta della Calabria e di tutto il territorio del Sud”, conclude il Sottosegretario”.

“La Calabria anche quest’anno sta registrando un incremento delle presenze turistiche. Siamo sulla buona strada – afferma il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio - le nostre attività di promozione attraverso incontri mirati a sensibilizzare la stampa internazionale stanno portando risultati concreti. Dal “The New York Times” al “The Telegraph” da “Le Monde” alle importanti classifiche della Mastercard alla Rough Guide, la Calabria è al centro dell’attenzione come mai era avvenuto sinora. Stiamo lavorando per collegare meglio la Calabria – ha proseguito - sia attraverso incentivi alle compagnie aeree per aprire nuove rotte sui nostri aeroporti che attraverso un potenziamento della viabilità su ferro e su gomma. Inoltre, abbiamo da poco pubblicato un bando che ha l’obiettivo di migliorare la qualità dell’offerta delle nostre strutture ricettive e dei servizi annessi”.

Abbiamo avviato un importante accordo con la Cina con il progetto “Welcome Chinese”, per attirare parte del flusso di turisti provenienti da quel grande Paese, iniziando con la certificazione dell’aeroporto internazionale di Lamezia Terme. L’aeroporto di Lamezia nel primo semestre di quest’anno ha registrato rispetto all’anno precedente un aumento di circa il 60 % dei passeggeri, con una forte incidenza di quelli provenienti dall’estero. La scoperta dei borghi e centri storici e la natura – ha spiegato ancora - rappresentata da ben 3 Parchi Nazionali e un Parco Regionale, attraggono un turismo qualificato e di nicchia, detto “Slow Tourism”. Non a caso abbiamo programmato la realizzazione della più lunga ciclovia del mediterraneo, che attraverserà l’intera Calabria lungo il percorso della Magna Grecia, ed una seconda ciclovia dei Parchi che partendo dal Pollino attraverserà il parco della Sila, il parco delle Serre ed il parco dell’Aspromonte per raggiungere Reggio Calabria”.

“L’interesse turistico verso la montagna calabrese è in crescita. I dati degli ultimi due anni ci dicono questo. Stiamo riscontrando un buon flusso da tutta Europa di appassionati del mondo outdoor che stanno scoprendo le montagne calabresi per praticare sport all’aperto ed a contatto con la natura. La Calabria sta giocando una partita fondamentale e il turismo religioso e quello naturalistico svolgono nel complesso dell’offerta un ruolo significativo. Aurea è diventato – conclude Oliverio - un appuntamento prestigioso, legato alla città di Paola, proiettato a crescere nel tempo.”

“Finalmente la Regione Calabria ha avviato un percorso virtuoso grazie alla sensibilità del Presidente Oliverio – spiega Bombino della Federparchi - Intendendo i luoghi delle alture non più luoghi di marginalità ma al centro di una strategia di valorizzazione e crescita di uno sviluppo sostenibile del territorio - e continua - come Federparchi abbiamo avviato un dialogo costruttivo con il Governo della Regione con la consapevolezza che se la Calabria ha intenzione di vincere la sfida della crescita sostenibile dovrà puntare sui borghi, la montagna, i parchi e le aree protette”.

“I comuni hanno bisogno di trovare una sinergia con la Regione e il Governo Nazionale - commenta il Sindaco Perrotta – da parte loro i comuni devono unirsi e cogliere tutte le occasioni e fare squadra. Paola è un punto di riferimento per il turismo religioso calabrese ma dobbiamo ampliare i nostri orizzonti. Aurea è un'iniziativa di altissima qualità – conclude - che ci offre la possibilità di promuovere e valorizzare il nostro territorio utilizzando tutte le nostre potenzialità”.

I principali appuntamenti di Aurea 2017, dunque, si svolgeranno, fino al 30 settembre, presso la prestigiosa sede del Santuario di San Francesco di Paola, in un percorso di ampliamento e sviluppo di aree espositive, momenti di formazione e confronto.

Oltre 200 seller tra operatori calabresi e nazionali e 62 buyer internazionali. Bulgaria, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Lituania, Lettonia, Norvegia, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera, Uk, Ungheria, Usa. Questi i Paesi di provenienza dei buyer che parteciperanno alla borsa del turismo “Aurea”.

Ospiti del salone espositivo i comuni calabresi: Acri, Badolato, Bisignano, Girifalco, Nocera Terinese, Pizzo, Rocca Imperiale, Squillace, Taverna, Tropea. E i Borghi più belli d’Italia: Aieta, Altomonte, Bova, Chianalea, Civita, Fiumefreddo Bruzio, Grace, Morano calabro, Oriolo, Santa Severina, Stilo.

Presenti, inoltre, gli enti: Area Marina Protetta di Capo Rizzuto, il Parco nazionale della Sila, il Parco nazionale del Pollino e il Parco nazionale dell'Aspromonte. Saranno presenti la Regione Calabria e la Regione Sicilia. Infine, il Progetto South Cultural Routes col patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che comprende Regione Basilicata, Regione Calabria, Regione Campania, regione Molise e Regione Puglia.

Una nuova edizione della Borsa che allarga inoltre il suo raggio di azione ed apre le porte a nuovi segmenti turistici. Non solo religione e natura, dunque, ma anche enogastronomia e cultura dei borghi: tanti aspetti di un’unica offerta ed in una sola manifestazione, coinvolgente e particolarmente adatta a stringere e coltivare relazioni.

Aurea 2017 non sarà più solo una borsa incentrata sul turismo religioso e naturalistico, ma si evolverà con l’obiettivo di diventare progressivamente una vera e propria Fiera del Turismo dando vita al nuovo Polo fieristico del Turismo nel Mezzogiorno. Di qui l’inserimento, accanto al turismo anche di focus sul turismo culturale, enogastronomico, con particolare attenzione alla cultura dei borghi e delle aree protette, confermando come arte e religione, spiritualità e natura, si intreccino in una straordinaria sequenza di opportunità per il turismo.

Altra Grande novità di Aurea 2017 è la partecipazione della Regione Sicilia, e di altri progetti riguardanti alcune regioni del Sud Italia, con l’obiettivo di ampliare la portata della manifestazione grazie alla partecipazione di operatori e enti pubblici e privati di altre regioni.

Anche quest’anno fulcro della manifestazione sarà il workshop internazionale con gli appuntamenti business to business che offrono una proficua opportunità di incontro tra buyer e seller internazionali, rappresentando un'irrinunciabile opportunità di business.

Dal 28 al 30 settembre gli operatori potranno partecipare a 2 educational tour che consentiranno loro di approfondire la conoscenza dell’offerta territoriale specifica. Gli itinerari individuati ad hoc permetteranno ai professionisti del settore di vivere in prima persona il territorio ospitante, la Regione Calabria.