In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Maida. In centinaia per la seconda edizione di “Pompieropoli”

Catanzaro Attualità
Notizia correlata

Grande successo e folla di bambini e genitori per la seconda edizione di “Pompieropoli” che si è svolta domenica 24 settembre a Maida.

Una manifestazione importante promossa dall’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, sezione provinciale di Catanzaro, e dal Comando dei Vigili del Fuoco di Catanzaro in collaborazione con la Croce Rossa Italiana per avvicinare i piccoli appassionati a questi eroi del quotidiano e, soprattutto, diffondere la cultura della sicurezza e della prevenzione.

Centinaia di bambini hanno realizzato così il loro sogno più grande: diventare pompieri, almeno per un giorno. In divisa e baschetto, si sono cimentati per l’occasione in tanti giochi, prove di abilità e simulazioni di situazioni d’emergenza imitando l’attività quotidiana dei vigili.

Tra arrampicate, percorsi ad ostacoli, prove di salvataggio e la discesa lungo l’immancabile palo presente in tutte le caserme, hanno vissuto un pomeriggio avventuroso ed indimenticabile. Il personale e i volontari dei Vigili del Fuoco sono stati sempre vicini ai bambini incuriositi che hanno voluto fotografarsi accanto a loro e salire sui camion dei pompieri per vivere la loro giornata da sogno.

Pompieropoli è stata inoltre l’occasione unica grazie alla quale adulti e bambini hanno potuto immergersi nel paese dei “pompieri”, entrando direttamente in contatto con loro e svolgendo le loro attività quotidiane, il tutto respirando un clima di disponibilità e attenzione verso i cittadini che da sempre contraddistingue il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

La manifestazione non è stata solo un momento ludico ma, anche e soprattutto, un momento per parlare di sicurezza e impartire informazioni utili sul comportamento più corretto da tenere di fronte ai pericoli più comuni.

A sottolinearlo, Domenico Attisani, responsabile provinciale dell’Associazione Nazionale Volontari dei Vigili del Fuoco: “Il miglior modo per trasmettere semplici regole di base ai bambini – ha detto - è giocando e coinvolgendoli da vicino. Da sempre l’ANVVF è presente sul territorio con attività di informazione e spesso è anche nelle scuole”.

“Questa sera – ha concluso – i bambini torneranno a casa felici per aver potuto vestire i panni del vigile del fuoco ma anche per aver potuto imparare come comportarsi nelle principali situazioni di pericolo in casa, a scuola e sul territorio”.

Al termine del pomeriggio e dopo aver superato il percorso ad ostacoli appositamente creato per loro, tutti i bambini hanno ricevuto l’ambito diploma del “Vigile del Fuoco Junior” e un opuscolo da leggere per consolidare la conoscenza dei rischi in ambito domestico, scolastico e stradale.