In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Gli psicologi di tutta Italia in Calabria per il benessere a scuola

Calabria Sanità
Campolo, Marziale, Sellini

Giovedì, 28 settembre, nella sede del Consiglio regionale della Calabria si terrà un incontro sul “benessere psicologico a scuola” organizzato dall’Ordine degli Psicologi della Calabria con la partecipazione dell’Ordine nazionale, del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione, del sindacato Aupi e della società scientifica Form Aupi, di docenti e istituzioni. Si tratta di un momento molto importante che vede al centro la scuola e il benessere di alunni e insegnanti. In Calabria, grazie alla sinergia tra Garante, Ordine e Form Aupi è già stato avviato un percorso di lavoro che vedrà impegnati gli psicologi nelle scuole per la prevenzione del disagio psicologico e la tutela di studenti e formatori, con la concreta applicazione della legge sullo stress lavoro correlato.

“La scuola, principale e complessa agenzia educativa – afferma il presidente dell’Ordine degli Psicologi della Calabria, Fortunato Campolo - essendo il contesto di vita in cui bambini ed adolescenti trascorrono la maggior parte del loro tempo, è l’attore privilegiato nella promozione del benessere ma anche nella prevenzione del disaggio psico-fisico. Il concetto di benessere si lega a quello di salute che ha subito anch’esso negli ultimi anni un sostanziale mutamento: da assenza di malattia si è passati alla definizione di salute come stato di benessere a più livelli, fisico, psicologico, culturale e così via. Ed è su questo che noi psicologi vogliamo incentrare il nostro lavoro, con il supporto di docenti e dirigenti scolastici, per garantire serenità nei luoghi di formazione”.

Ma gli psicologi si muovono in questo senso anche da Roma, dove è stato avviato un tavolo tecnico per la psicologia, e per la prima volta al Ministero dell’Istruzione, su impulso del sindacato Aupi, dell’Ordine nazionale degli psicologi, dei sindacati della scuola e rappresentanti accademici. “Mercoledì 27 settembre – afferma Mario Sellini, segretario generale Aupi e presidente della società scientifica Form Aupi, avremo il nostro primo incontro operativo al Miur con il sottosegretario Vito De Filippo che ringraziamo per la sensibilità dimostrata e per averci dato questa opportunità di lavoro. Sarà un incontro decisivo per individuare le prossime mosse e le azioni che come categoria porteremo avanti. Proprio il sottosegretario ci ha sollecitati a proporre al più presto azioni concrete e interventi. La scuola e l’università sono mondi completamente diversi da quelli che noi psicologi siamo abituati a frequentare. Ci sono attori, dirigenti e personale docente, che hanno responsabilità enormi e che sono gli unici a conoscere fino in fondo i problemi dall’interno perché sono loro a viverli quotidianamente sulla loro pelle. L’obiettivo che abbiamo è metterci in posizione di ascolto e cercare insieme soluzioni comuni. È una sfida per tutta la categoria che sicuramente sapremo fronteggiare”.

Interverranno al convegno: il presidente del Consiglio della Regione, Nicola Irto; il sindaco della città metropolitana, Giuseppe Falcomatà; l’assessore regionale Federica Roccisano; il consigliere Demetrio Marino; il presidente del consiglio nazionale dell’Ordine degli psicologi, Fulvio Giardina. A seguire, dopo i saluti del presidente dell’Ordine degli Psicologi della Calabria, Fortunato Campolo, le relazioni di Antonio Marziale, garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria; il segretario generale Aupi e presidente della società scientifica Form Aupi, Mario Sellini; il presidente dell’Ordine degli psicologi della Toscana, Lauro Mengheri; la docente di psicologia dello sviluppo all’Unical, Angela Costabile; l’assessore comunale, Anna Nucera.