In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Settembre rendese, grande successo per Giorgio Poi e i Canova.

Cosenza Tempo Libero

I grandi nomi del Settembre Rendese. Un confronto live che ha visto protagonisti assoluti Giorgio Poi, per la prima volta in Calabria, e i Canova, gemme del cantautorato e dell’indie italiano. Se dovessimo stilare le pagelle post-estate della nuova musica italiana troveremmo promossi, bocciati e rimandati a settembre. Tra i promossi ci sono senza ombra di dubbio proprio loro, osannati dai giovanissimi e alle prese con un grande spettacolo d’avanguardia musicale. Un concerto di pop complesso, molto arrangiato e suonato, a dimostrazione del fatto che riuscire a “tenere il palco” si può.

E pure meglio di altri colleghi “navigati”. Dall’ atmosfera di una festosa psichedelica contemporanea che da Battisti si muove verso una rilettura del soft rock anni settanta, si passa a un nuovo e “alto” stile musicale: quello che la 52^ edizione del Settembre Rendese porterà in scena venerdì con il concerto di Serena Brancale in piazza degli Eroi, nel cuore del centro storico, a partire dalle 21.30. Sempre in piazza degli Eroi tornerà la musica d’autore con Cataldo Perri e Lo Squintetto in concerto sabato alle 21.30. C’è grande attesa, poi, per il concertone che chiuderà la settimana ricca di appuntamenti: quello che vedrà in scena Gegè Telesforo in concerto nella piazza degli Eroi dalle 21.30 in poi.

Nel frattempo gli appuntamenti si spostano nel cuore del centro storico di Rende dove prendono vita incontri con la musica, l’enogastronomia, la cultura creativa, le tavole rotonde e la poesia. Tutti rigorosamente di qualità. La rivitalizzazione del centro storico, fortemente sostenuta dal primo cittadino Marcello Manna, riveste per la manifestazione un’importanza fondamentale non solo sul piano umanistico ma anche su quello artistico, storico, monumentale, commerciale, turistico, culturale, artigianale e di aggregazione sociale. Un oggetto in movimento, un tessuto che non deve restare mummificato, un bene che non va semplicemente conservato ma, appunto, rivitalizzato. E il Settembre Rendese si ripropone di farlo nel migliore dei modi e coi migliori appuntamenti.

In programma, a partire da oggi e fino al week end i seguenti appuntamenti: oggi dalle ore 10 alle ore 20 l’appuntamento sarà al Castello con l’apertura del Festival delle culture creative d’impresa a KM 0 a cura dell’associazione Crossmedia; sempre oggi alle 19.30 “La storia dei grandi liutai” a cura di Nef accademia d’arte liuteria calabrese, preceduta da un suggestivo concerto alle ore 18 con la maestra Aurelia Macovei(Museo Civico). Domani alle ore 18 ci sarà la vera e propria inaugurazione, sempre al Castello, del Festival delle culture creative d’impresa a Km 0, mentre alle 19 sulla terrazza del Castello, l’appuntamento “In occasione dell’equinozio d’Autunno” con Franco Piperno. Alle 20 in piazza degli Eroi si assisterà all’ “Aria di Napoli. La canzone classica napoletana e Totò”, a cura dell’associazione Polimnia, mentre alle 21.30 in piazza Costantinopoli si consumerà l’ “Open Sound Group”.

Venerdì 22 protagonisti del teatro saranno gli attori di “Libero Teatro” in scena con “Prove aperte” (piazza Costantinopoli ore 20.30). Sabato 23 toccherà all’enogastronomia con “La via dei vini” organizzata a partire dalle ore 19 dalla Pro Loco di Rende. La serata sarà allestita con veri e propri percorsi degustativi dal cinema Santa Chiara fino al piazza degli Eroi. Sempre sabato al Museo del Presente “Gran Galà di Poesie” a cura dell’associazione Gueci (ore 17.30) e “Tratti d’inganno” con gli Attori in corso (piazza Costantinopoli ore 20.30). Alle 21 in contrada Nogiano il “Live Music and”. Domenica 24 alle 20.30 ancora teatro teatro in piazza Costantinopoli con Manolo Muoio/Teatro RossoSimona in “Rock Oedipus”. Sempre domenica, tra i percorsi “salutari” La via dei vini al centro storico e “I Borghi della salute” a largo della Chiesa del Ritiro a partire dalle 9.30. Il Castello chiuderà, infine, con il “Wish Castle” a cura di Vincenzo Naccarato (ore 23.30).

La kermesse proseguirà poi con leve del cantautorato nostrano come gli Indie Project e Nestore Verre in concerto il 26 settembre, mentre tra gli appuntamenti con l’arte di notevole importanza saranno gli allestimenti al Museo del Presente Dei Futuristi Calabresi con Adrian Lyttelton e Vittorio Cappelli e “Geni Comuni” a cura di LLP eventi. Infine un immancabile appuntamento sarà con l’eccellenza nazionale a cura di API con il trofeo nazionale “Pizza Eccellenza Italia” previsto martedì 26 settembre alle ore 20 (via Marco Polo). La manifestazione, fortemente voluta dall’amministrazione comunale, è diretta dal musicista e produttore discografico Marco Verteramo che ha realizzato un cartellone ricco di eventi grazie anche alla collaborazione di Enzo Naccarato, Francesco Donato e numerose associazioni del territorio.