In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Al via la terza edizione del concorso nazionale “Premio Giovanni Grillo”

Calabria Attualità

Ha preso il via venerdì 15 settembre, con la pubblicazione del relativo bando la III Edizione del Concorso Nazionale “Premio Giovanni Grillo”, ideato e promosso dalla Fondazione omonima e realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca – Direzione Generale per lo Studente, la Partecipazione e l’Integrazione e con il patrocinio dell’Aeronautica Militare.

Il concorso è stato istituito dalla Presidente della Fondazione Michelina Grillo quale premio alla memoria del padre Giovanni, militare italiano deportato nei campi di concentramento tedeschi durante l’ultimo conflitto mondiale: “Il successo delle scorse edizioni, sia in termini di partecipazione che di impegno manifestato da parte degli studenti e dei docenti, testimonia una particolare attenzione e sensibilità da parte del mondo scolastico e delle nuove generazioni verso la memoria storica e, soprattutto, verso valori quali la dignità umana, la libertà, la pace – sono le parole della Presidente Michelina Grillo – Per tale motivo abbiamo inteso proseguire il percorso intrapreso nell’intento di stimolare nelle nuove generazioni una riflessione profonda sugli eventi storici e le persecuzioni nazifasciste, e difendere i valori universali della libertà e della pace. Quest’anno, inoltre, abbiamo pensato di far riflettere gli studenti sulle diverse sfaccettature del viaggio: dal viaggio come forma di ‘liberazione’ al viaggio forzato delle deportazioni fino all’accostamento con i viaggi della speranza dei migranti. Attraverso una modalità inedita, quindi, le giovani coscienze sono, pertanto, stimolate a non dimenticare le terribili vicende dei lager e le gesta eroiche di uomini lasciati per troppo tempo nel silenzio: scoprire e coltivare tali aspetti non garantisce soltanto una crescita dal punto di vista esistenziale per i singoli partecipanti ma anche un investimento nel miglioramento dell’intera società”.

La terza edizione del Premio, che negli scorsi anni ha visto coinvolti migliaia di studenti delle scuole secondarie, prevede alcune interessanti novità, tra cui la possibilità di partecipare con immagini e sequenze fotografiche. Al concorso, con cadenza annuale, possono partecipare i ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado di tutta Italia con la presentazione di opere originali, individuali o di gruppo, ispirate al tema: “La deportazione e la prigionia come negazione del viaggio. A partire dalla testimonianza del militare Giovanni Grillo, raccolta nel libro ”Giovanni Grillo da Melissa al lager – la vicenda di un deportato calabrese”, riflettere sul viaggio “forzato”: da quello che conduceva i deportati ai campi di concentramento a quello della speranza dei migranti”.

Gli studenti dovranno, quindi, cogliere gli aspetti ritenuti più significativi ed importanti della storia di Giovanni Grillo, nonché dell’internamento e delle persecuzioni nazifasciste perpetrate nell’ultimo conflitto mondiale nei confronti di tanti uomini, eroi simbolo di coraggio dinnanzi alle sofferenze, esempi per chi deve continuare a difendere, oggi come nel passato, i valori della dignità umana, della pace e della democrazia. Le premiazioni si terranno il 27 gennaio 2018, nell'ambito di una manifestazione organizzata in occasione della Giornata della Memoria.