In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Parte a Reggio il servizio “Car Sharing” per dare un nuovo impulso alla mobilità urbana

Reggio Calabria Infrastrutture

“Meglio Muoversi” il titolo del progetto della Città Metropolitana che verrà presentato, mercoledì 27 settembre alle ore 10 e 30.

Si tratta del servizio di Car Sharing che darà nuovo impulso alla mobilità urbana.

Un importantissimo tassello in un puzzle ben più complesso al quale l’Amministrazione di Giuseppe Falcomatà, attraverso il Delegato alla Mobilità Fabio Scionti, sta dando un forte input. In via di completamento, dunque, l’ambizioso progetto che,una volta portato a compimento, cambierà completamente il modo di muoversi in città.

Tutto il territorio metropolitano sarà collegato attraverso un sistema completo che permetterà spostamenti comodi, veloci e sostenibili che coinvolge appieno all’Azienda di Trasporto Municipale, rinnovata ai vertici, attraverso servizi come il “ChiamaBus”.

Manca poco per l’avvio di questo servizio fondamentale che attendeva di essere avviato dalla precedente amministrazione (provinciale). Si sta lavorando alacremente per attivare un servizio importante per i cittadini e fondamentale per i turisti che, non solo rappresenta un passo importante nell’ottica della mobilità urbana, ma lo è anche nell’ottica di un turismo globale, che coinvolga l’intera area metropolitana rendendo gli spostamenti sempre più agevoli.

Non un singolo servizio fine a se stesso ma un lavoro di rinnovamento per l’intero comparto di mobilità sfruttando sempre più le potenzialità di Atam. Così Reggio Calabria e il suo territorio Metropolitano fa un altro passo verso il raggiungimento dell’ulteriore obiettivo di città turistica .

Trasferimenti semplificati, dunque, da e per l’aeroporto, anche dalla Sicilia, in un sistema complesso di mobilità. Una situazione che finalmente si sblocca, quella del Car Sharing – afferma Scionti- dopo un lungo periodo di stallo”.