In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Controlli nel Rendese, un arresto e una denuncia

Cosenza Cronaca

È di un arresto e una denuncia il bilancio delle attività di controllo da parte dei carabinieri di Rende. Così nelle ultime 24 ore i militari dell’aliquota radiomobile del nucleo operativo e radiomobile hanno arrestato un uomo di 26 anni per evasione. Durante un controllo, i carabinieri avrebbero trovato l’uomo in giro per il centro, nonostante il regime degli arresti domiciliari. Per questo motivo il 26enne è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Rende, in attesa del rito direttissimo fissato per questa mattina.

Un uomo di 55 anni di Termine imerese è stato denunciato perché non si sarebbe sottoposto all’accertamento etilometrico. I carabinieri di Rende hanno controllato l’uomo, che era alla guida della propria vettura, e una volta invitato a sottoporsi all’accertamento, il 55enne si sarebbe rifiutato, e per questo denunciato, mentre la patente è stata ritirata.

Un uomo di 42 anni è stato arrestato dai carabinieri di Acri per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. I militari avrebbero infatti accertato che l’uomo, a seguito di una lite scoppiata per futili motivi, avrebbe colpito la moglie al volto, spaccandole il sopracciglio e provocandole lesioni giudicate guaribili in 7 giorni dai sanitari dell’ospedale di Acri. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato nella casa di alcuni parenti ai domiciliari.