In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Nuovo anno scolastico, l’augurio del presidente Iacucci

Cosenza Attualità

Cari ragazzi, professori, dirigenti e personale scolastico, la giornata di oggi segna l’avvio di un nuovo anno scolastico, che spero si riveli in grado di realizzare tutte le vostre aspettative. Il mio augurio di buon primo giorno di scuola arrivi ai giovani della nostra provincia, ai docenti e a quanti operano nella realtà scolastica, a cui toccherà impegnarsi per raggiungere obiettivi importanti. La Scuola deve ricordarsi del suo ruolo determinante nello sviluppo individuale e professionale d’ognuno: è il motore della crescita del Paese”. È quanto scrive il presidente della Provincia, Franco Iacucci.

“E’ oggi il momento giusto per coltivare la speranza del cambiamento: la Calabria vive un tempo in cui l’aspirazione di progresso si è fatta più forte e consapevole. E’ importante confidare nelle generazioni più giovani, che necessitano del nostro aiuto puntuale. Negli ultimi anni, gli studenti sono apparsi sfiduciati nei confronti degli adulti e di uno Stato che sembra non concedere loro alcuna prospettiva di vita entusiasmante. E’ dalla Scuola, allora, che deve ripartire l’insegnamento più importante: far comprendere loro che il cambiamento esiste, che è possibile e che affinché si realizzi è necessario l’impegno di tutti. Soltanto ragazzi liberi di pensare, entusiasti del sapere e dell’avvenire potranno essere uomini competenti, propositivi e pronti per affrontare le provocazioni di un futuro che, oggi, appare irrimediabilmente disastroso.

“Al personale docente e non, formulo auguri vivissimi per il lavoro che li attende. Siete voi i costruttori dei cittadini del domani. Non c’è dubbio che voi siate il vero patrimonio regionale. Non servono, allora, parole di incitamento per farvi meglio comprendere quanto importante e cruciale sia il vostro ruolo nella società. A voi, allora, auguro un buon lavoro, confermando il mio impegno e la mia attenzione per il mondo della scuola.

“A voi studenti, invece, dico di emozionarvi: siate entusiasti del sapere, studiate con passione e brama di divenire i protagonisti del vostro futuro. Tutti insieme – e solo insieme – saremo in grado di portare a compimento una svolta decisiva. Non sterili polemiche, false risoluzioni o promesse irrealizzabili: ritorniamo a parlare di concretezza e di positività”.