In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Volontariato, convention con 80 dirigenti a Camigliatello

Cosenza Attualità

È tutto pronto, a Camigliatello Silano, per la due giorni “Il ruolo del volontariato tra consapevolezza e responsabilità” organizzata dal Csv (Centro servizi per il volontariato) della provincia di Cosenza venerdì 15 e sabato 16 settembre al complesso turistico La Fattoria. Si tratta di un momento di riflessione e dibattito, rivolto ai presidenti ed ai membri del direttivo delle associazioni del cosentino, al fine di migliorare l’azione e accrescere la consapevolezza di chi decide di impegnarsi in attività di volontariato.

L’obiettivo è confrontarsi insieme su come rafforzare il ruolo del volontariato, che non può essere solo un mero erogatore di servizi o un soggetto chiamato ad intervenire nelle situazioni di disagio, ma anche e soprattutto un protagonista attivo dei processi di cambiamento del welfare. Alla convention parteciperanno 80 rappresentanti del volontariato della provincia di Cosenza che operano in diverse organizzazioni occupandosi di varie tematiche: ambiente, disabilità, povertà, protezione civile, minori, donazione sangue e organi, sanità.

I lavori prenderanno il via il 15 settembre alle 10 con l’accoglienza dei partecipanti, seguiranno i saluti del sindaco di Spezzano Sila, Salvatore Monaco e del presidente di Volontà Solidale, Gianni Romeo. La prima parte della giornata sarà incentrata sul tema “La crescita della persona per un cambiamento del welfare” a cura del formatore e coach proveniente da Como, Pietro Bazzoni. Dopo il pranzo sono previsti i lavori di gruppo. Il 16 settembre, alle 9.30, Sergio Principe, vicepresidente di Volontà Solidale proporrà un focus sul tema “Rete, advocacy e programmazione sociale: le parole chiave per il futuro del volontariato”. La mattinata si chiuderà con un incontro con i portavoce dei forum territoriali del terzo settore.