In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Ufficializzato l’Inno di Rende. Protagonista la storica Banda Musicale

Cosenza Spettacolo

Si è appena concluso un nuovo importante appuntamento della 52edizione del Settembre Rendese. Sul palco allestito nella gremita piazza del Museo del Presente si è esibita la Banda Musicale Città di Rende diretta dal maestro Edilio Adami. I numerosi componenti della storica banda musicale hanno suonato per l’occasione l’inedito inno fortemente voluto dall’amministrazione e realizzato da noti compositori e autori del panorama musicale italiano e internazionale, alcuni dei quali originari proprio della cittadina rendese.

Primo tra tutti il presidente della casa discografica Only Music Francesco Sorrenti, autore dei testi insieme con il critico musicale Amedeo Furfaro. Sulla scena anche il compositore Silvano Marchese, protagonista del primo Settembre Rendese nel lontano 1964; infine l’arrangiatore trevigiano Gianni Efrikian. Agli illustri ospiti il sindaco Manna ha consegnato in rappresentanza della città alcune targhe-simbolo, a testimonianza anche del fatto che per la prima volta a tutti i cittadini rendesi è stato donato l’atteso ed emozionante Inno. Un riconoscimento è andato anche al compositore Luciano Buosi.

In programma, tra i prossimi appuntamenti, il concerto di Eugenio Finardi venerdì 15 settembre in via Rossini (ore 21). Martedì 19 sarà la volta di Giorgio Poi e i Canova. E, ancora, Serena Brancale, Cataldo Perri e lo Squintetto e Gegè Telesforo. Accanto ai grandi nomi eventi non meno importanti tra cui “Mc Donald's e Metropolis Insieme da vent'anni” (coordinamento Publiepa); l'appuntamento sarà il 16 settembre alle ore 21, in piazza Museo del Presente con Federica Carta, Shady, Marco Carta, Ruly Rodriguez, Lo Strego. Carboidrati e Gionny Scandal.

Ancora musica con alcune eccellenze calabresi come gli Indie Project e Nestore Verre; e poi arte (alcuni allestimenti da non perdere al Museo del Presente come “Geni Comuni” e “Futuristi Calabresi”), teatro (“Prove aperte” e il Libero Teatro, 22 settembre ore 20.30), cinema, editoria, enogastronomia. La kermesse quest’anno si affaccia al panorama nazionale grazie anche al contributo di “Pizza Eccellenza Italia” che vanta il suo trofeo nazionale. La rassegna è diretta, quest’anno, dal musicista e produttore discografico Marco Verteramo. Accanto a lui Enzo Naccarato, Francesco Donato, i numerosi operatori del settore e le associazioni del territorio che hanno investito in una operazione di “unione dei quartieri”, coinvolgendo, così, anche la parte storica e le periferie della cittadina.