In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Zes, Cisl: “Grande opportunità per la Calabria”

Calabria Attualità

La Cisl di Catanzaro Crotone Vibo Valentia apprezza la richiesta di istituire una Zes, nell’area centrale della Calabria ed invita il Sindaco di Vibo a non isolarsi. La Cisl ha infatti inoltrato al Presidente della Regione Calabria per la Istituzione nei rispettivi Comuni della Zes, ovvero della Zona Economica Speciale.

“Un atto Istituzionale di grande significato che come Cisl ne cogliamo il valore sinergico dello stare insieme per meglio rappresentare la forza di un territorio messo a dura prova da un debole sistema economico e produttivo , ma nello stesso tempo ricco di tante potenzialità. È importante che la Regione Calabria accolga con interesse la possibilità di istituire una Zona Economica Speciale anche sull'Area centrale della Calabria che le consentirebbe di attrarre investimenti su un territorio che ha bisogno di un rilancio produttivo ed economico vero e duraturo.

L’atto politico prodotto dai tre Sindaci assume un valore simbolico importante, perché finalmente si avverte una maturità politica che fa rete, che riesce a superare campanilismi inutili per dare forza ed autorevolezza ad un territorio, che per la sua posizione geografica , può essere da traino per l’intera economia Calabrese. In questo contesto fa specie l'assenza del Comune di Vibo non solo perché indebolirebbe la possibilità di essere titolari di un cosi importante strumento , ma soprattutto è impensabile parlare di area centrale della Calabria senza il coinvolgimento del Territorio Vibonese Facciamo appello al Sindaco di Vibo affinché si adoperi ad attivare le opportune iniziative politiche ed amministrative per consentire al Comune di poter usufruire delle opportunità che anche e non solo la Zes potrebbe offrire ad un territorio alle prese con rilevanti emergenze sociali”.