In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Incontro Arpacal sul potenziamento dei servizi territoriali

Calabria Attualità

Proseguono gli incontri, presieduti dall'assessore regionale all'ambiente Antonella Rizzo, per discutere sulla proposta di regolamento di riorganizzazione dell’Arpacal.

Alla riunione sono intervenuti i consiglieri regionali Vincenzo Pasqua e Michele Mirabello, il commissario straordinario dell’Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente della Calabria Maria Francesca Gatto, il coordinatore dei laboratori della Regione Rosaria Chiappetta, il direttore del Dipartimento provinciale Arpacal di Vibo Valentia Angela Maria Diano.

L’assessore Rizzo, nel sottolineare lo splendido lavoro svolto dal Commissario Gatto, ha espresso grande soddisfazione per la programmazione messa in atto “che – ha detto -, per la prima volta, privilegia una visione di insieme e fa sintesi di tutte le esigenze territoriali”.

La bozza del nuovo regolamento illustrata dalla Gatto, la quale ha anche specificato nel dettaglio i servizi previsti e potenziati per la sede di Vibo, risponde a principi di efficienza ed economicità ed è volta ad assicurare sull'intero territorio calabrese, risposte di qualità.

“Su Vibo – ha spiegato la Gatto - verranno efficientati e potenziati tutti i servizi territoriali al fine di coordinare le istanze che vengono dai privati cittadini, dall’Asp e dalla Procura. Sarà inoltre istituito l’Osservatorio regionale delle acque di balneazione, con la finalità di monitorare non solo le acque della provincia di Vibo ma, visto la qualità e professionalità dei dipendenti del dipartimento, anche quelle di tutte le coste regionali. Inoltre, nel regolamento è anche prevista la istituzione del Polo di formazione professionale con unica sede a Vibo, centro di eccellenza per la formazione dei dipendenti dei laboratori e dei liberi professionisti”.

Mirabello e Pasqua, hanno ringraziato la Gatto ed hanno rimarcato che “non solo nessun pregiudizio è stato realizzato a danno del territorio Vibonese ma, per la prima volta, si è data centralità alla Provincia di Vibo attraverso l’istituzione di poli di eccellenza”.

Rosaria Chiappetta ha spiegato che “nella bozza di regolamento si è inteso valorizzare le specificità dei singoli Dipartimenti, mettendo le stesse a sistema in un’ottica complessiva di efficienza, trasparenza ed economicità dei servizi”.

Angela Diano ha posto l’accento sull'importanza della previsione dell’Osservatorio regionale delle acque di balneazione “che consentirà al Dipartimento di Vibo di coordinare le attività di studio e monitoraggio delle acque calabresi”.