In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Vacanze al mare, come passare il tempo in spiaggia

Calabria Tempo Libero

A volte la vacanza può essere fonte di noia, in particolar modo sulla spiaggia dove il tempo si dilata. Ecco perché, come dicevano i vecchi saggi, forse stancarsi fisicamente e impegnare la mente aiuta a rilassare lo spirito. Da qui la voglia di trovare piccoli passatempi tra la sabbia bollente e l’acqua del mare scintillante.

Racchettoni. Inevitabile iniziare la lista con il sempreverde, il più classico degli sport da spiaggia: il beach tennis. Comunemente conosciuto col nome di "racchettoni". Be' però va detto, se è così diffuso e così apprezzato, il suo motivo ci sarà. Aiuta a mantenere in forma, accelera l'abbronzatura e chi lo sa, magari aiuterà a migliorare il rovescio nel campo rosso il prossimo inverno.

Beach Soccer. Un classico. Prediletto principalmente dai maschietti ma non disdegnato dalle ragazze. Molto semplice. Due porte di "fortuna" (chi non ha mai formato i due pali con due ciabatte) e il resto viene da sé. La sabbia amplifica la fatica che si fa nel correre, quindi be', è anche ottimo per tenersi in allenamento.

Beach Volley. Ovviamente, il beach volley sta alla pallavolo come il beach soccer sta al calcio. Non ci sono sostanziali differenze tra la pallavolo e il beach volley. Le principali sono il numero dei giocatori (2 invece che 6) e i set (tre set, i primi due a 21 e il decisivo a 5 per il beach volley, cinque set a 25, tranne il decisivo a 15). Ma si sa, tra amici, basta divertirsi.

Tennis-Soccer. Le regole sono semplicissime. È come il beach volley, ma giocato solo con i piedi (o ginocchia, o petto o testa, ma non con le mani né con le braccia). Due squadre di due o tre giocatori, disposte ai due lati di una rete posta alla stessa altezza di quella da tennis. Chi fa cadere la palla a terra nella propria metà campo, perde.

Kayak. Il kayak è un tipo di canoa concepito per l'uso con la pagaia. Anche questo, come il più diffuso pedalò, può essere noleggiato quasi ovunque. È più complicato da condurre ed è anche meno semplice non ribaltarsi. Il vantaggio è che può essere molto divertente.

Uno. È uno dei giochi di carte più famosi e semplici al mondo. Non c'è alcun dubbio che questo gioco di carte farà volare via il tempo senza che nemmeno ve ne rendiate conto. Ci sono anche delle controindicazioni. La principale? Quel vostro "amico" quella carta +4 proprio non avrebbe dovuto usarla.

Carte "classiche". Scopa, Baccarà, Poker, Black Jack, Uomo Nero, Mambassa, Briscola... La lista dei giochi disponibili con un mazzo da carte classico è praticamente infinita. Senza contare i vari giochi a tema. Con le carte da gioco classiche non c'è nemmeno da preoccuparsi del numero dei giocatori, esistono varianti praticamente per qualunque situazione.

Frisbee. Il Frisbee è un classico gioco da spiaggia. Non ci si stanca mai di praticarlo. È molto facile da praticare (ed economico, basta avere un frisbee) e lo si può fare anche con il proprio amico a quattro zampe. Ci sono varianti al frisbee classico; il Golf Frisbee, il Frisbee estremo e il Frisbee acrobatico (per citare alcuni esempi), ma anche la versione "standard" può essere sufficiente per passare una bella giornata in spiaggia.

Andare in pedalò. Forse il più semplice e quasi certamente il più economico mezzo di trasporto su acqua. Bastano due pedali e le vostre gambe e siete pronti per partire. Non sarà veloce, ma è molto affidabile. Meglio sceglierne uno con lo scivolo, per potersi tuffare una volta raggiunto il largo.

E come dimenticare i passatempi per le persone pigre? Sotto l’ombrellone si può leggere un libro, meglio se corto e meglio se ricco di suspence, come i gialli. Facili, interessanti e leggeri. Sempre sotto il sole cocente si può finire lo schema del Soduku e delle parole incrociate.