In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Stasera tutti a Mandatoriccio. Mandratora Festival: in tavola i maccarruni a farriatti

Cosenza Spettacolo

Acqua, sale e farina; il suono tintinnante del ferro che scorre sul piano di lavoro accompagnato, avanti e indietro, dalle sapienti mani delle massaie; la pasta lasciata a riposare sul tavoliere prima di essere immersa nell’acqua bollente, condita e servita.

È un rituale quasi magico quello della preparazione dei maccarruni a farriatti, il piatto della memoria e della tradizione che torna ad essere protagonista dell’atteso evento identitario in programma per oggi a Mandatoriccio. Sul palco del 2° Mandratora Festival saliranno il maestro Angelo Le Rose e Peppe Voltarelli, il cantautore calabrese vincitore della Targa Tenco 2016

L’evento, giunto alla sua 15esima edizione, promosso dall’associazione femminine L’arcobaleno e patrocinato dall’Amministrazione Comunale guidata da Angelo Donnici si terrà nel cuore del centro storico, nella Piazza Duomo dominata dal Castello quattrocentesco.

Il programma del Festival, sotto la direzione artistica di Mario Donnici prenderà il via alle 17, con lo Show Cooking e la tradizionale Scialata era pasta preparata con ingredienti a KM0 e condita con ragù di suino nero di Calabria.

Alle 18 sarà possibile seguire il percorso esplorativo Art Expo che offre la possibilità di affacciarsi nelle mura del Castello, l'antica fortezza quattrocentesca eretta a Mandatoriccio a seguito delle scorrerie turche.

Dalle 20, stand aperti per la degustazione dei Maccarruni a Farriatti, dei prodotti tipici locali di produzione rigorosamente artigianale e vini rossi.

Alle 21 è previsto l’incontro musicale in acustico con il maestro Angelo Le Rose e alle 22 il concerto evento di Peppe Voltarelli che sarà accompagnato da Paolo Baglioni, alle percussioni, da Italo Andriani al basso e Pasquale Rimolo alla fisarmonica. A mezzanotte è prevista la riffa conclusiva con l'estrazione del maialino nero di Calabria e la cesta di prodotti tipici artigianali.