In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Progetti Regione, redatti crono programmi

Calabria Attualità

Sono stati redatti puntuali cronoprogrammi con la previsione, per l’ospedale della Sibaritide, di avvio delle opere a terra a cavallo dell’estate e l’inizio della costruzione del manufatto edilizio per l’autunno; con la rielaborazione, per l’ospedale di Vibo, del progetto definitivo e l’avvio della conferenza dei servizi entro il corrente mese di luglio; con la rielaborazione, a conclusione in questi giorni della nuova campagna d’indagine geomorfologica, del progetto definitivo e successiva indizione della conferenza dei servizi. È emerso nel corso di un incontro con le organizzazioni sindacali dei lavoratori delle costruzioni sullo stato di attuazione delle opere pubbliche.

La Strada Gallico-Gambarie, i cui lavori sono avviati da tempo, registra ritardi nell’esecuzione delle opere e, pertanto, nei prossimi giorni sarà promossa una riunione di verifica con il soggetto attuatore, la città metropolitana di Reggio Calabria. Alla riunione hanno preso parte l’assessore regionale Francesco Russo ed il Coordinatore del Nucleo per il monitoraggio programmatico Leone Pangallo hanno incontrato una rappresentanza delle Organizzazioni Sindacali dei lavoratori delle costruzioni guidati da Bruno Marte (Feneal Uil), Mauro Venulejo (Filca Cisl) e Luigi Veraldi (Fillea CGIL) per dare continuità al confronto sullo stato di attuazione delle opere pubbliche e le possibili ricadute occupazionali nel comparto delle costruzioni.

Pangallo ha svolto una ricognizione sull’iter attuativo delle metropolitane di Catanzaro e Cosenza, sui nuovi ospedali (Sibaritide, Vibo Valentia e Piana di Gioia Tauro), sulla strada a scorrimento veloce Gallico-Gambarie, sull’aerostazione di Lamezia Terme, sul grande progetto Antica Kroton, sull’elettrificazione della linea RFI Lametia-Catanzaro-aeroporto e sul completamento della diga del Menta. Si tratta di un pacchetto d’interventi, alcuni dei quali a regia regionale ed altri con diversi soggetti attuatori, di circa 1 miliardo di investimenti che la Giunta regionale ha sbloccato o riavviato e sottoposto a monitoraggio costante.

Nel merito delle singole opere è stata esaminata l’attività in corso e la tempistica per il completamento delle progettazioni, della consegna delle aree di cantiere, delle fasi di cantierizzazione, dell’avvio delle opere edilizie e dell’avanzamento delle opere. Le due metropolitane sono state sbloccate: quella di Catanzaro con i cantieri in corso e con la previsione di una implementazione dell’attività nelle prossime settimane; quella di Cosenza-Rende con la sottoscrizione dell’Accordo di Programma tra la Giunta regionale ed i Comuni di Cosenza e Rende ed il contestuale avvio delle attività tecniche con l’ipotesi del pervenire alla consegna dei lavori alla fine del 2017.

Per i tre ospedali, la Giunta regionale ha dovuto recuperare ritardi determinati dalla decisione della precedente amministrazione di mettere a gara progetti preliminari inadeguati; da difficoltà gestionali (che purtroppo ancora permangono) insorte nel management della Tecnis , impresa concessionaria per gli ospedali della Sibaritide e della Piana di Gioia Tauro; dalla prolungata campagna di indagini archeologiche per l’ospedale della Sibaritide.