In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Nicolò (FI) sul nuovo sito del Consiglio regionale

Calabria Attualità

“Il nuovo sito del Consiglio regionale, progettato e realizzato a costo zero per l’amministrazione dal personale interno del Settore Informatico, certifica la professionalità dei dipendenti che hanno conseguito risultati virtuosi improntati all’efficienza e all’efficacia, a differenza, invece, di quanto avvenuto per il portale URP della Regione Calabria - semplicemente una sezione del sito - per la cui progettazione e realizzazione, sono stati liquidati, solo come acconto dell’80%, 25,864 euro. A documentarlo è il Decreto del Dirigente del Settore – Dipartimento ‘Presidenza’ n. 16455 del 21/12/2016 pubblicato sul Burc n. 23 del 7 marzo 2017”.

E’ quanto afferma il Presidente del gruppo di Forza Italia a Palazzo Campanella Alessandro Nicolò che di domanda: “Come è possibile che la ‘costruzione’ ex novo del portale del Consiglio - lavoro tecnicamente molto più impegnativo ed oneroso che ha prodotto innovazione nei contenuti e nella grafica - sia avvenuto a costo zero, cioè senza alcun onere a carico del Bilancio, rispetto invece alla creazione di un segmento del sito della Giunta che ha comportato una spesa, iscritta nel documento contabile della Regione?”.

“Dal confronto – aggiunge - emerge una disparità, considerato, anche, che all’interno degli Uffici della Giunta regionale, come al Consiglio, esistono professionalità adeguate in grado di poter svolgere e realizzare direttamente i servizi, in ossequio al principio del contenimento dei costi e della spending review”.

“Quali criteri si adottano per il conferimento e l’assegnazione di alte professionalità e di posizioni organizzative che godono di attribuzioni economiche accessorie legittimate dalla particolare competenza? Come vengono utilizzate? Non è dato sapere. Si continua a conferire servizi all’esterno secondo logiche lontane dalla gestione ispirata al risparmio, ovvero quella propria del ‘bonus pater familias’. Il modus operandi è test dell’assenza di volontà politica orientata al contenimento della spesa e all’impiego delle economie recuperate in altri comparti strategici per il conseguimento di obiettivi di qualità da cui dipende, in larga misura, la crescita di questa regione”.