In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

“Scuola al centro”, fondi per 347 istituti calabresi

Calabria Attualità

Sono 347 le scuole calabresi finanziate dal ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, nell'ambito del progetto “La Scuola al Centro” . Le scuole finanziate in tutta Italia sono 4.633, per uno stanziamento totale di oltre 187 milioni di euro (fondi Pon). In Calabria i progetti finanziati sono 347, con risorse pari a 13.867.280,20 euro. In particolare la città metropolitana di Reggio Calabria sono 82 i progetti per uno stanziamento di 3.301.005,90 euro.

Tra le attività previste compaiono: educazione motoria e sport, innovazione didattica e digitale, musica, più sport, laboratori di lingue, teatro.

“Nel solco di questa esperienza, a gennaio, abbiamo lanciato un piano in 10 azioni attraverso una serie di bandi che consentiranno di qualificare ulteriormente l’offerta formativa - sostiene la ministra Valeria Fedeli - per una scuola sempre più aperta, anche in orari diversi da quelli abituali, innovativa, inclusiva. Una scuola sempre più capace di rispondere alle sfide educative presenti e future, una scuola davvero di tutte e tutti, strumento di mobilità sociale e spazio di innovazione”.

“Questo significativo intervento ministeriale porta notevoli vantaggi all'intera comunità scolastica calabrese, accogliendo le esigenze reali di tanti adolescenti e delle loro famiglie. - aggiunge con soddisfazione il direttore generale dell'Usr Calabria Diego Bouchè - il potenziamento dell’offerta formativa con attività pomeridiane, in moltissime scuole della Calabria, darà la possibilità ai nostri giovani di coniugare l’aspetto formativo, educativo, sociale e ricreativo, per vivere a pieno il tempo scolastico, con esperienze diversificate, fondamentali per i processi di crescita”.