In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Con lo Stradivari del Mediterraneo Soldatini “strega” la città di Pitagora

Crotone Spettacolo

Pelle d'oca ieri sera alla Lega navale di Crotone, per un grande ritorno, quello di Roberto Soldatini, direttore d'orchestra, violoncellista, compositore, che per sei mesi vive a Napoli, al Castel dell'Ovo, e per altri sei mesi naviga con il suo Stradivari, l'unico strumento di oltre trecento anni a andare in giro per il Mediterraneo.

In questo andirivieni attraverso il mare che dura da sei anni, Soldatini ha trovato un approdo ospitale e sicuro: la Lega navale di Crotone. "La bussola della mia barca - ha spiegato Soldatini - subisce una deviazione magnetica che porta a Crotone all'inizio e alla fine di ogni mia rotta".

Per questo motivo, ieri sera il maestro ha voluto tributare un concerto omaggio a Crotone: "La musica del mare". Il maestro, accolto da un pubblico numeroso, con in testa il presidente della Lni di Crotone, Giovanni Pugliese, e il sindaco Ugo Pugliese, ha dato vita un momento unico nel suo genere in cui ha recitato e suonato contemporaneamente in partitura con ritmi e melodie di Leo De Berardinis.

Un lavoro sperimentale, una rotta immaginaria attraverso la letteratura che racconta del mare, attraverso Jules Verne e tanti altri e, poi, la musica del mare con brani di Bach, Mulè, Saint-Saëns, Soldatini. Emozione e brividi per una performance straordinaria che ha visto anche duettare il maestro con il soprano FIlomena Cannatelli e che ha lasciato il pubblico a bocca aperta.

"Questa sera, una grandissima emozione, è stata vissuta a Crotone - ha osservato il primo cittadino intervenuto alla serata - nel concerto che questo innamorato del mare, ha voluto regalare alla città ed a tanti altri innamorati del mare alla Lega Navale. Ringrazio di cuore questo "amico" della città di Crotone che con il suo Stradivari ha voluto testimoniare il profondo attaccamento alla nostra terra ed al nostro mare. Il concerto è stato splendido, a tratti commovente. Trascinante ed emozionante. Ogni nota è entrata nel cuore di chi vive il mare e chi dal mare trae l'energia per guardare con speranza e certezza ad un futuro positivo che per la città di Crotone verrà proprio dal mare".

Grande emozione e partecipazione del pubblico alla performance del violoncellista sul Mediterraneo. Un omaggio di Soldatini a Crotone che è anche un saluto, un arrivederci, in attesa del suo ritorno alla Lega Navale della città di Pitagora.