In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Trasporto pubblico locale, in Calabria si insedia il Comitato della mobilità

Calabria Infrastrutture

Si è tenuta venerdì scorso, presso la Cittadella regionale, la riunione di insediamento del Comitato della Mobilità, convocata dall'Assessore alle Infrastrutture, Roberto Musmanno, che lo presiede: si tratta di un organo consultivo previsto dalla Legge Regionale (la 35/2015) sul Trasporto Pubblico Locale ed è composto da rappresentanti di tutti gli stakeholder del settore in Calabria.

Nel corso della riunione è stato espresso parere favorevole sul Livello dei Servizi Minimi, il documento che definisce il livello, appunto, dei servizi necessariamente garantiti dal trasporto pubblico locale.

Durante l’incontro, Musmanno ha illustrato le scelte operate dalla Regione in materia. La definizione del livello dei servizi minimi è stata curata da un gruppo di tecnici esperti nel settore dei Trasporti, sotto la guida del dirigente regionale al settore, Giuseppe Pavone. È effettuata, in termini generali, mediante un insieme di regole valide per l’intero territorio regionale che vengono applicate ai diversi contesti, senza mai riferimenti specifici a elementi geograficamente localizzati ed è basata su dati propri del contesto territoriale di riferimento che, per certezza e oggettività degli stessi, sono limitati esclusivamente a quelli rilevati dall’Istat.

I passi successivi previsti per l'approvazione prevedono l'acquisizione del parere della Commissione consiliare competente e dell’Autorità regionale dei trasporti della Calabria (ART-CAL), per passare poi all'intesa con gli enti locali.

L’Assessore Musmanno ha espresso soddisfazione per il risultato: "La riunione di insediamento del Comitato … - ha affermato - è un esempio della politica di coinvolgimento del territorio, che la Regione ha messo in campo in questa legislatura. Il parere favorevole del Comitato sul livello dei servizi minimi è una meta importante, perché conferma la validità della proposta tecnica e fa ben sperare per una rapida e fluida approvazione da parte degli altri soggetti chiamati a esprimersi”.

“Resta sullo sfondo - ha rimarcato inoltre - il problema molto serio delle risorse disponibili per il settore del Trasporto Pubblico Locale, e su questo tema non ci sono divisioni: tutti all’interno del Comitato, ciascuno per la propria parte, si impegnerà per porre l’attenzione su questo tema, vitale per il futuro della mobilità nel territorio calabrese."

Alla riunione erano presenti, oltre all’Assessore alle Infrastrutture, Fabio Scionti, designato dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria; Claudio Carravetta, designato dalla Provincia di Cosenza; Francesco Aprigliano, rappresentante della Provincia di Crotone; il rappresentante dell’ANCI Calabria, Ugo Pugliese; Franca Falduto, designata dall’Ufficio Scolastico Regionale del Miur; Domenica Iannello, rappresentante di Federconsumatori Calabria; Maria Carmela Monteleone, rappresentante dell’associazione di pendolari Associazione Linea Ferroviaria Ionica; Antonino Costantino, rappresentante di CGIL Calabria; Emilio Romano, rappresentante di Unindustria Calabria.