In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Presentata l’app ufficiale del Liceo “Lucrezia della Valle”

Cosenza Attualità

È stata presentata ieri mattina agli studenti del liceo “Lucrezia della Valle” di Cosenza l’app ufficiale della scuola. Aprendo i lavori nell’aula magna dell’istituto, il dirigente scolastico, Loredana Giannicola, ha sottolineato come la scelta di realizzare un’applicazione fruibile da smartphone ponga la scuola all’avanguardia nell’utilizzo delle nuove tecnologie sia per facilitare a studenti, genitori e docenti l’accesso immediato, attraverso la rete, alle informazioni relative alla vita scolastica, sia per offrire sempre nuovi servizi. In questo senso, la Preside ha chiesto la collaborazione degli studenti, abituati ad utilizzare le nuove tecnologie, per avere suggerimenti utili a migliorare l’app rendendola via via più funzionale.

Angelo Nuzzolo, rappresentante della “gea.gift” che ha realizzato l’applicazione, ne ha illustrato contenuti e funzionamento. È – ha spiegato – uno strumento molto utile, scaricabile anche tramite QR code, per accedere direttamente ad informazioni e per comunicare, come si sperimenta ormai quotidianamente: ci sono oggi nel mondo circa sette miliardi di smartphone attivi e nel 2016 è stata scaricata un’enorme quantità di app. Con tre “clic” sul telefono, chi accede è messo molto più rapidamente che attraverso un sito internet in condizione di ricevere l’informazione che cerca o di inviare la richiesta ritenuta utile. Quella del “Lucrezia della Valle” è tra l’altro un’applicazione interattiva.

Molti i contenuti: presentazione della scuola, contatti istituzionali, storia dell’istituto e albo dei presidi che si sono succeduti; geolocalizzazione per raggiungere la sede senza difficoltà; organizzazione, con servizi e soggetti; accesso al registro elettronico; news ed eventi; sezione dedicata ai docenti, che comprende anche orario di ricevimento e possibilità di fissare appuntamenti; sezione con avvisi e circolari; sezione utilissima per l’orientamento con la presentazione dell’offerta formativa della scuola (Licei Linguistico, Musicale, delle Scienze Umane ed Economico Sociale) e delle certificazioni linguistiche; sezione dedicata a biblioteca e a laboratori.

Riguardo all’area interattiva, il rappresentante della “gea.gift” ha evidenziato come sarà possibile richiedere certificati e appuntamenti ricevendo risposte in merito, prenotare libri in biblioteca (funzione bibliopass) e utilizzo dei laboratori e dell’Aula Magna (funzione labpass). Ci si può iscrivere all’app come studente, genitore o docente per avere informazioni specifiche destinate alla categoria di appartenenza tramite messaggi “push”, che potranno essere utilizzati anche per inviare video, foto e altri materiali. Inoltre, ha concluso Nuzzolo, l’app può facilmente essere inviata dagli utenti ad amici. L’incontro è stato aperto dall’esecuzione di un brano da parte di Oreste Calabria (al pianoforte) e Mirko Marcellini (al violino), studenti del Liceo Musicale.