In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Elezioni. Villa San Giovanni, Siclari presenta la sua lista e il programma

Reggio Calabria Politica

Una squadra coesa, obiettivi chiari e voglia di lavorare per lo sviluppo della città. Con queste premesse il candidato a sindaco di Villa San Giovanni, Giovanni Siclari ha presentato, nella mattinata di oggi nella sede della coalizione, i sedici candidati nella lista civica “LeAli per Villa” e il relativo programma.

Ecco le emergenze e le priorità da affrontare. «Prima di tutto le scuole. Combatterò e scenderemo in piazza accanto ai genitori, agli alunni e agli insegnanti che fino ad ora hanno pagato il prezzo di una carenza strutturale scolastica inaudita – ha dichiarato il candidato - Anche per questo abbiamo voluto con noi una mamma, Sonia Labate paladina delle battaglie per il diritto allo studio dei nostri ragazzi e la dirigente scolastica Maria Adelaide Barbalace. Faremo sentire le nostre richieste a tutti i livelli per ottenere strutture adeguate per il “Nostro/Repaci” ma ci occuperemo anche delle scuole elementari di Pezzo e di tutte le problematiche legate all’edilizia scolastica».

La seconda emergenza che Siclari ha inserito tra le priorità della sua squadra riguarda l’erosione costiera. «Grazie alla collaborazione dell’ingegnere idraulico Giuseppe Sofi e al supporto dell’ammiraglio Giuseppe Bellantone – ha spiegato - intendiamo porre rimedio e dire basta alle soluzioni tampone per un problema che da anni affligge la nostra costa».

Siclari ha le idee chiare e una squadra che conta professionisti e figure di alto spessore pronte a spendersi per lo sviluppo di Villa San Giovanni e con loro intende concretizzare un programma ambizioso ma allo stesso tempo ritenuto concreto e fattibile, partendo dallo sviluppo turistico della città.

«Il programma prevede di disegnare la nostra città puntando sullo sviluppo del suo naturale potenziale turistico, nel rispetto della legalità, della trasparenza amministrativa, dell’ambiente e della storia per rendere finalmente, Villa San Giovanni, una Città più bella, vivibile, sicura, efficiente e moderna – ha confermato Siclari – dal rifacimento del lungomare, passando dal mascheramento della variante di Cannitello, fino ad arrivare allo spostamento degli imbarchi a sud”.

“Lo Stretto – aggiunge - è stato riconosciuto dall’Unesco patrimonio dell’umanità e noi intendiamo tutelarlo, per questo istituiremo una tassa per le navi che lo attraversano. In più saranno garantite le tariffe agevolate per l’attraversamento dello Stretto a tutti i residenti”.

“Porteremo a termine l’iter per il porticciolo turistico affinché i diportisti – prosegue il candidato - abbiano una risposta seria e concreta a un disagio che da troppi anni continua a riproporsi. Con questo sarà ripensato e riprogettato anche il piano spiagge che terrà in considerazione le diverse esigenze”.

La coalizione punta al rapporto diretto con i cittadini e per questo nascerà una pagina Facebook sulla quale inviare segnalazioni e richieste, in modo da dare risposte tempestive e stringere un contatto diretto con la cittadinanza. Per garantire che quanto detto fin qui non restino parole o slogan ma si concretizzi quanto più possibile sarà istituita la figura del delegato all’attuazione del programma. Nulla verrà lasciato nulla al caso: sport, cultura, urbanistica, ogni settore avrà una figura competente di riferimento.

“Per realizzare l’ambizioso progetto turistico – spiega ancora Siclari - il comune di Villa San Giovanni si costituirà Parte civile in tutti i processi contro coloro che proveranno ad incidere negativamente sui tempi di realizzazione dello sviluppo del territorio, in particolar modo contro coloro che attraverso azioni giudiziarie strumentali o attraverso azioni mafiose provocheranno ritardo o blocco allo sviluppo delle attività imprenditoriali private o attività della pubblica amministrazione compromettendo lo sviluppo del territorio e la creazione dei posti di lavoro. Chiederemo supporto ed affiancamento costante alle istituzioni (Prefettura, Procura, Questura ecc.) per realizzare il progetto”.

“Proporremo, per la prima volta in Calabria, alle Scuole della città e agli enti competenti – conclude - un progetto sperimentale che dura per tutto il percorso scolastico e che mira a diffondere, tra i giovanissimi studenti, la cultura dell'onestà, della "civiltà" e dello "stile di vita salutare" contro la cultura della mafia, della corruzione, della droga e dell'alcool”. La cittadinanza sarà sempre coinvolta grazie ai comitati di quartiere e alle associazioni”.

In chiusura Siclari ha ribadito di non essere indagato né di aver ricevuto alcun avviso di garanzia, come lui nessun componente della lista, relativamente alla vicenda del ripascimento della spiaggia di Pezzo. Hanno presentato la lista Giuseppe Aricò e Pietro Criaco. L’appuntamento per la presentazione della lista è fissato per mercoledì 24 maggio.