In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

A scuola di OpenCoesione

Calabria Attualità

Anche gli studenti calabresi saranno premiati nell’ambito del progetto “A scuola di OpenCoesione”, il percorso didattico che promuove principi di cittadinanza consapevole, sviluppando attività di monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici con l’impiego di tecnologie di informazione e comunicazione e attraverso l’uso dei dati in formato aperto (open data) per aiutare gli studenti a conoscere e comunicare in modo innovativo come le politiche di coesione, e quindi gli investimenti pubblici, intervengono nei luoghi dove vivono. Tra i dieci progetti migliori dell’edizione 2016/2017 – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta - risulta, infatti, “Monitoraggio civico in nome del bene più prezioso: l’acqua” effettuato da un team di studenti del Liceo scientifico “Pietro Metastasio” di Scalea (Cosenza).

In questa edizione, per la prima volta, vista l’elevata qualità dei lavori pervenuti, la Commissione di valutazione ha deciso di assegnare sei Premi Speciali e, tra questi, sono vincitori ben due progetti promossi da istituti calabresi: “Comunicazione creativa” del Liceo economico-sociale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia e “Integrazione curricolare” del Liceo classico “Francesco La Cava” di Bovalino (Reggio Calabria). “È una notizia che mi riempie di orgoglio – ha dichiarato Mario Oliverio, Presidente della Regione Calabria – apprendere che tre scuole calabresi saranno premiate a livello nazionale. I ragazzi e gli studenti oggi hanno una sfida, partire da educazione civica e competenze digitali per contribuire alla crescita sociale e culturale della Calabria. Le scuole calabresi coglieranno questa sfida grazie ai bandi europei e al supporto della Regione. Le attività del Programma Operativo Regionale rappresentano, dunque, un valore aggiunto al metodo comunitario e garantiscono l’attuazione delle politiche di coesione su tutto il territorio europeo”.

“A Scuola di OpenCoesione”, giunto alla quarta edizione, è il risultato di un accordo tra l’Agenzia per la Coesione Territoriale, il Dipartimento per le Politiche di Coesione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, e beneficia, inoltre, di un protocollo d’intesa siglato con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, per il coinvolgimento della rete di centri di informazione Europe Direct a supporto delle scuole partecipanti. Quest’anno hanno partecipato quasi duecento scuole e la Commissione ha ammesso 139 lavori alla selezione finale sulla base dei seguenti criteri: originalità del contenuto creativo e abilità comunicativa; capacità di individuare, organizzare e valorizzare diverse fonti di dati e informazioni sugli interventi finanziati dalle politiche di coesione e pubblicati sul portale OpenCoesione e sul territorio circostante; rilevanza del contenuto civico del progetto e dalla sua potenzialità in termini di impatto o coinvolgimento del territorio. La cerimonia di premiazione finale si svolgerà il 25 maggio 2017 a Roma, negli spazi del FORUM PA, dove gli studenti presenteranno i loro lavori di ricerca e avranno la possibilità di dialogare con istituzioni, esperti di data journalism, monitoraggio civico e innovazione.