In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Sei giovani calabresi al fianco di Renzi a Bruxelles

Calabria Politica

Matteo Renzi e il Ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina, sono partiti alla volta di Bruxelles, con un volo speciale di Alitalia, accompagnati da 100 giovani dirigenti, militanti ed attivisti del Partito Democratico, che hanno seguito e sostenuto la sua candidatura a Segretario durante questi mesi. Fra loro tanti Calabresi: Domenico Tulino, attuale presidente del Consiglio degli studenti dell’Università della Calabria, Vittorio Pecoraro, responsabile nazionale organizzazione dei Giovani democratici, Francesco Danisi, tesoriere nazionale Gd, Gaspare Galli, Segretario GD Cosenza, Luigi Misasi, Coordinatore FutureDem Cosenza, Cristiana Viola, dirigente PD Milano, ma nativa del Pollino.

Arrivati nella capitale Belga, i giovani sono stati accompagnati all’Hotel Renaissance, dove ad aspettarli c’era una delegazione di eurodeputati PD e tantissimi militanti del PD Bruxelles e del Pd Belgio. Tutti lì per l’evento che ha chiuso la campagna congressuale di Matteo Renzi, evento incentrato sulle tematiche europee, Matteo Renzi ha affermato: “Noi siamo europei, noi vogliamo l'Europa. Ma un'Europa. Vogliamo l'elezione diretta del presidente della commissione, puntare sugli investimenti e non sul fiscal compact, portare il piano Juncker nelle periferie, uniformare fisco e sociale, investire in cultura quanto in sicurezza. “

Al ritorno i ragazzi hanno poi avuto modo di interloquire per più di un’ora e mezza di volto direttamente con Renzi e tanti argomenti sono stati trattati, dal Mezzogiorno, alla gestione dei beni culturali, con riferimento Sibari, fino ai temi dell’occupazione giovanile in Calabria. Arrivati a Roma i 100 ragazzi si sono recati a poca distanza dall'Aeroporto di Fiumicino, all’evento organizzato da Roberto Giachetti in sostegno a Matteo Renzi, alla Presenza del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, che ha avuto modo di salutare i ragazzi, scherzando con loro per alcuni minuti.

Al termine della giornata i giovani hanno dichiarato: "Molti di noi sono nati dopo la caduta del muro di Berlino e stanno diventando adulti in questa società liquida. Abbiamo percorsi differenti ma siamo nativi democratici. Abbiamo deciso di sostenere la candidatura di Matteo Renzi a Segretario del PD perché vogliamo un segretario che sappia guardare al futuro, sostenendo un europeismo senza complessi, combattendo per una vera equità tra le generazioni, proiettando in avanti il Partito Democratico senza smarrire le nostre radici politiche e culturali. In un mondo dove impazzano i populismi e dove riaffiora la peggiore destra, in un'Italia dove la sinistra riformista è in difficoltà perché minacciata da un massimalismo di ritorno, noi crediamo che solo con Matteo Renzi e il Partito Democratico, sia ancora possibile costruire una società più giusta con i mattoni della libertà, dell’eguaglianza e della solidarietà”.