In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Prima la badante infedele, poi l’estorsione: vecchietto salvato dai carabinieri di Crotone

Crotone Cronaca

Un anziano 84enne invalido di Crotone fatto oggetto dell’estorsione, continuata, da parte di un 42enne di Isola Capo Rizzuto, D.B. A mettere fine alle ansie del malcapitato sono stati i carabinieri della stazione cittadina a cui l’anziano si era rivolto proprio per cercare aiuto e a cui aveva raccontato del suo disagio sociale ed economico.

Il vecchietto aveva avuto già modo di conoscere ed apprezzare la sensibilità del Comandante, il maresciallo Vincenzo Gaglio, qualche mese prima, quando gli stessi militari scoprirono che era stata una delle vittime della cosiddetta “badante infedele”, la rumena Angela Alupoae, autrice di una violenta rapina ai danni di un altro anziano crotonese nel novembre 2016 e poi finita in arresto.

Proprio grazie al rapporto instauratosi col maresciallo, l’84enne ha sentito di volersi confidare raccontando di essere da mesi vittima di una odiosa estorsione da parte di un uomo: quest’ultimo, dopo avergli portato via alcuni attrezzi agricoli - che erano utili all’anziano per coltivare ad uso domestico della frutta e degli ortaggi - in più occasioni avrebbe preteso del denaro per restituirglieli.

La vittima, invalida e a stento autosufficiente dal punto di vista economico, sarebbe stata così costretta a versare quasi mille euro, in più occasioni: un modo, pensava, per riottenere i suoi attrezzi.

Una speranza vana poiché il 42enne non avrebbe avuto alcuna intenzione di ridarglieli, anzi era probabile avrebbe continuato ad estorcergli dell’altro denaro.

L’anziano aveva poi raccontato che proprio il giorno dopo avrebbe dovuto portare al presunto aguzzino altri 300 euro, e per questo aveva chiesto al Maresciallo di aiutarlo ad uscire da questa situazione: il comandante ha quindi inviato due carabinieri in borghese nei presso dell’Ospedale di Crotone dove l’estorsore aveva dato appuntamento alla vittima per riscuotere la somma.

Intorno a mezzogiorno l’anziano gli si è avvicinato e quest’ultimo l’ha preso sottobraccio portandolo, con fermezza e difficoltà, visto che l’84enne cammina solo con l’aiuto di un bastone, verso un corridoio interno del nosocomio che riteneva probabilmente lontano da occhi indiscreti.

Il 42enne non immaginava però che sia nel corridoio che seduto ad una panchina dove si era prima adagiato il vecchietto, vi era un militare in borghese che ha ascoltato la loro conversazione e, in particolare, la richiesta dei soldi. Appena ricevuto il denaro il 42enne si è allontanato di corsa verso l’uscita dell’ospedale dove è stato bloccato e ammanettato.

L’uomo, con numerosi precedenti per truffa e furto, è stato dichiarato in arresto, in flagranza, per estorsione aggravata.