In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Problemi per gli allevatori calabresi, se n’è parlato a Rombiolo

Calabria Attualità

Si è svolto nell’aula consiliare del Comune di Rombiolo, importante centro agricolo dell’Altopiano del Poro, un incontro tra gli allevatori del Vibonese e la Regione Calabria per affrontare le problematiche del settore zootecnico e non solo. Incontro che è stato promosso dalla Confederazione Italiana Agricoltori Calabria Sud che opera sui territori di Reggio Calabria e Vibo Valentia.

Ha presieduto Nicola Monteleone Vicepresidente Vicario Cia Calabria Sud. Sono intervenuti: Nicodemo Podella Presidente regionale della Cia Calabria ed i sindaci di Rombiolo Giuseppe Navarra e di Limbadi Giuseppe Morello. Per la Regione Calabria era presente il Consigliere delegato all’agricoltura Mauro D’Acri.

Negli interventi sono state poste diverse problematiche che stanno penalizzando allevatori ed agricoltori a partire dalla misura 14 del Psr 2014/2020 sul benessere animale, su quasi mille domande ammesse in Calabria circa trecento saranno finanziate e le grandi aziende assorbiranno gran parte della dotazione finanziaria. La Cia ha chiesto di aumentare le risorse stanziate sulla misura favorendo le piccole aziende.

Altro punto di confronto è stato il forte ritardo che si sta verificando, da parte dell’ufficio Uma della Regione, per l’assegnazione del carburante agricolo agevolato nella provincia di Vibo Valentia. Ad oggi l’elaborazione delle pratiche è ferma a metà febbraio. A tutto ciò si aggiunge il mancato pagamento degli incentivi Pac sulle misure a superfice per gli anni 2015 e 2016.

Il Consigliere Regionale delegato all’agricoltura, D’Acri, si è scusato per il ritardo nell’assegnazione del carburante agricolo affermando che la Regione interverrà immediatamente. Mentre sul benessere animale si sta lavorando a recuperare somme per poter aumentare la dotazione finanziaria della misura anche inserendola nella richiesta di variazione del Psr che sarà trasmessa all’Unione Europea.

Per i pagamenti della Pac sulla domanda unica e delle misure a superfice, la Regione ha da tempo predisposto gli elenchi dei beneficiari inviandoli ad Agea coordinamento dove sono bloccati per il ricalcolo dei titoli. Durante la discussione hanno preso la parola Leo Pangallo, Domenico Petrolo, Cosimo Violi e Giuseppe Marturano.