In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Risate ed applausi per la tappa torinese del festival “Facce da Bronzi”

Calabria Tempo Libero

Grande successo al Cab41 di Torino per la selezione del Nord-Italia del Festival Nazionale del cabaret “Facce da Bronzi”, ideato e prodotto dall’associazione culturale arte e spettacolo “Calabria dietro le quinte” con il patrocinio del comune di Torino. In una serata esilarante, condotta magistralmente dal comico di Colorado Gianpiero Perone, rientrato per l’occasione dopo un intenso mese nella capitale accanto allo showman Antonello Costa nello spettacolo “Mastercost” in scena al teatro Roma.

Si sono sfidati quattordici comici provenienti da diverse regioni del Nord mettendo in scena monologhi, sketch e parodie per divertire il numeroso pubblico presente e conquistare il difficile giudizio della giuria tecnica composta da Andrea Fasoglio direttore artistico del Cab41, Alessandro Cunsolo direttore della rivista Mondo Spettacolo, Osvaldo Neirotti creativo e ideatore di Art Factory, Emanuele Manca direttore del centro commerciale Parco Dora, Giuseppe Mazzacuva direttore artistico di Facce da Bronzi e infine, dal presidente Giorgio Bolognese direttore d’orchestra.

Dopo un’attenta e difficile valutazione da parte della giuria, sono stati scelti i comici che rappresenteranno il Nord Italia alla finalissima della quinta edizione del festival. Ad aggiudicarsi il primo posto la verve comica di Ruben Spezzati da Brescia, con un brillante sketch basato su un’originale rilettura musicale in latino di alcuni famosissimi brani che hanno letteralmente entusiasmato il pubblico. Al secondo posto, per la prima volta nella storia del festival, un ex aequo per il comico torinese Marco Sforzi nei panni di un cinico assicuratore dedito alla lettura dei moduli Cid per la constatazione dei sinistri automobilistici, dai quali si possono evincere fantasiose ed esilaranti situazioni comiche, e medaglia d’argento anche al genovese Gianluca Macrì interprete di un divertente monologo sulle vicende bibliche di nostro Signore, tra gli apostoli e i miracoli della moltiplicazione dei pani e dei pesci.

Terzo classificato il comico Pippo Ricciardi di Andria, nei panni di uno scienziato pazzo alla prese con percentuali scientifiche volte a dimostrare il rapporto ormonale tra uomo e donna. In una sfida all’ultima battuta, si sono esibiti anche i comici torinesi Alberto Sannazzaro, Francesco Nascetti, Lella Audry Catapano e Fabio Gerbi, il milanese Argeo Longhitano, Antonio Torre da Novara, i genovesi Christian Merlo e Roberto Zambarelli, da Varese Francesco De Chiara e Roberto di Grazia da Monza.

Ad impreziosire la serata ci hanno pensato anche gli ospiti Mauro Villata (vincitore della IV edizione di Facce da Bronzi) con il suo personaggio di Don Elio, beniamino del pubblico tra simboliche parabole e velati doppi sensi, e la torinese Cristiana Maffucci reduce da “Italia Got’s Talent” con una straordinaria interpretazione comico teatrale di un monologo sull’amore per se stessa. Adesso il festival si avvia alle fasi finali con l’ultima selezione per il Sud-Italia il 23 aprile al teatro “Franco Bora” di Gioiosa Marea in provincia di Messina e con la finalissima del 21 maggio al teatro “Francesco Cilea” di Reggio Calabria, dove prenderanno parte i migliori comici selezionati in questo viaggio itinerante nella comicità delle più importanti città italiane.