In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Oliverio a Martina: “Accelerare l’erogazione dei premi delle Misure a Superficie del PSR”

Calabria Attualità

Il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio ha scritto al Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina, per chiedere un suo diretto interessamento sulla delicata situazione della mancata erogazione dei premi relativi alle misure agroclimatiche – ambientali ed alle Indennità compensative del PSR Calabria.

Oliverio, considerato lo stato di profondo disagio vissuto da migliaia di agricoltori calabresi, che attendono un contributo economico essenziale per la propria attività, e le evidenti difficoltà dell’organismo pagatore Arcea, ha evidenziato al Ministro Martina la necessità di intercedere personalmente con il Sin, la società che ha il compito di gestire e sviluppare il Sistema Informativo Agricolo Nazionale, per quanto concerne l’elaborazione di alcuni decreti di pagamento, più volte segnalati dalla Regione Calabria.

Si tratta dei decreti relativi alla Misura 11 del PSR, “Agricoltura biologica” ( e più precisamente per gli interventi 11.1.1 e 11.1.2 , rispettivamente “Pagamenti per l’introduzione ed il mantenimento di pratiche biologiche), alla Misura 13 “Indennità compensative” (13.1.1 e 13.2.1, ossia Indennità a favore delle zone montane e Indennità a favore di altre aree con altri vincoli naturali), alla Misura 10, intervento 10.1.2 “Colture permanenti in aree ad elevata vulnerabilità ambientale”, ed alla Misura 214 del PSR 2007/2013, azione 2 e azione 4, relative al biologico ed alla biodiversità animale.

Nella sua missiva Oliverio ha esortato Martina a richiedere chiarimenti precisi e rapidi in riferimento alle motivazioni tecniche ed amministrative che stanno rallentando il regolare andamento delle attività di pagamento, auspicando la redazione di un crono programma di impegni, che possa consentire di stabilire i tempi di erogazione delle risorse e dare una risposta certa agli agricoltori calabresi.