In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Tutela habitat e specie: università e Parchi collaborano con le associazioni

Calabria Attualità

L’assessore all’ambiente della Regione, Antonella Rizzo ha incontrato in una prima riunione i responsabili dei Parchi Nazionali della Calabria insieme ai rappresentanti delle Università ai quali, illustrando le linee guida del bando che riguarda la conservazione ed il ripristino della bio-diversità nell’ambito della Rete Natura 2000 e dei siti di Interesse Comunitario (SIC), ha chiesto di supportare e di sostenere le Associazioni Ambientaliste che da anni svolgono su tutto il territorio un lavoro meritorio, molto spesso senza mezzi e risorse.

Una sorta di azione di scambio di buone prassi che le Università dovranno garantire insieme al sistema Parchi e che verrà espletato con l’ausilio dell’Osservatorio Regionale per la Biodiversità.

La proposta è stata accolta con molto favore sia dai rappresentanti degli atenei calabresi sia dagli Enti Parco che hanno apprezzato il metodo del confronto e della concertazione adottata dall’Assessorato. Hanno infatti definito questo un momento storico, una vera e propria svolta dove le conoscenze e le competenze accademiche possono espletarsi a sostegno dell’azione più diretta delle Associazioni che saranno i soggetti beneficiari del bando.

Sono dunque disponibili circa 3 milioni di euro per progetti mirati esclusivamente alla tutela ed al ripristino degli habitat in un sistema di aree protette che copre il 40% di territorio regionale, la percentuale più alta rispetto a tutte le altre Regioni Italiane.

In una successiva riunione, dopo i Parchi e le Università, l’Assessore Rizzo ha incontrato le Associazioni ed i Consorzi di Bonifica. Questi ultimi, per la prima volta coinvolti in un progetto che riguarda l’Ambiente, hanno plaudito all’azione mirata e sinergica che l’Assessore sta coordinando con l’intento di ottimizzare le risorse finanziarie comunitarie al fine di indirizzare correttamente la programmazione per la protezione delle Biodiversità. Del resto è la prima volta che in Calabria viene messo a disposizione un finanziamento cospicuo in tempi rapidi.

Infatti, entro una decina di giorni, dopo aver preso atto delle osservazioni che produrranno i soggetti beneficiari, sarà pubblicato il bando che permetterà alle Associazioni di presentare i progetti.