In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Rete stradale in Calabria, Anas e Regione fanno il punto e definiscono i cronoprogrammi

Calabria Trasporti

Il Presidente della Regione Mario Oliverio ha presieduto nel pomeriggio, alla presenza anche dell'Assessore alle Infrastrutture Roberto Musmanno, una riunione con l'Anas, rappresentata da Francesca Moraci che ne è Consigliere di amministrazione, dal Direttore Affari Istituzionali Emanuela Poli, dal Responsabile del Coordinamento Territoriale Calabria Giuseppe Ferrara e dal Responsabile della Progettazione e realizzazione lavori dell'area Calabria Giancarlo Luongo.

L'incontro è stato voluto per fare il punto della situazione su tutti gli interventi Anas previsti in Calabria, al fine di definire un cronoprogramma preciso da costruire con l’azienda che gestisce la rete viaria e per la pianificazione di breve, medio e lungo periodo.

Così, in relazione alla nuova Trasversale delle Serre, si è definito il cronoprogramma degli interventi sui lotti di prossima apertura e quelli in fase di progettazione. Si è anche stabilito di programmare a breve un incontro con i Sindaci e gli amministratori locali in cui illustrare le progettazioni già realizzate, così di condividere le scelte progettuali con il territorio.

Ancora, ad oggetto della riunione, le emergenze rappresentate dal ponte sul fiume Allaro, nel comune di Caulonia, e della frana di Bova Marina, entrambi sulla SS 106. Per quanto riguarda il primo, Anas ha comunicato che sono terminati oggi i lavori di somma urgenza relativi alla demolizione della pila e degli impalcati crollati a seguito degli eventi alluvionali del gennaio scorso ed alla protezione in alveo delle altre pile.

La circolazione proseguirà a senso unico alternato, disciplinata da impianto semaforico fino alla realizzazione degli interventi di ricostruzione. Si stima che tali interventi possano iniziare nel prossimo mese di aprile, al termine delle operazioni di gara tuttora in corso. I lavori comprenderanno la riprofilatura dell'alveo e la ricostruzione delle strutture interessate dai crolli relativi agli eventi alluvionali del 2015 e 2017.

A riguardo della frana di Bova, è prevista per il 20 di febbraio la riapertura della statale 106 a doppio senso di circolazione. Entro l'estate 2017 verranno appaltati i lavori di ricostruzione del muro e di sistemazione definitiva del tratto interessato dal crollo.

Ulteriore indicazione venuta dalla riunione, la programmazione a breve di un incontro tra Regione e Anas per definire il cronoprogramma degli interventi relativi al tratto Sibari-Crotone e valutare i tracciati dei progetti preliminari già approntati.

Questioni affrontate con l’Anas, inoltre, la ristrutturazione delle aree di servizio, da ripensare quali luoghi non solo di transito ma di promozione del territorio, della sua offerta turistica e delle sue risorse; la cartellonistica sugli svincoli; la realizzazione di colonnine di ricarica elettrica, per la quale la Regione ha già destinato risorse.