In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Enoteca regionale: De Masi e Sulla, no a divisione sede

Crotone Attualità

"Siamo qui per esporre le iniziative da mettere in campo per scongiurare la divisione dell'enoteca regionale, noi dell'IdV abbiamo presentato una proposta di legge che e' ancora formalmente in discussione nella apposita commissione ma la giunta Scopelliti con un sopruso istituzionale che seppur lecito e' uno sgarbo inammissibile decreta ed impone la suddivisione e le location". E' quanto dichiarato, durante un incontro con i giornalisti a Crotone, Emilio De Masi, Capogruppo dell'IdV in consiglio regionale. "Le funzioni più proprie dell'enoteca devono essere attribuite a Crotone e non e' accettabile ricevere il contentino che nella fattispecie sarà una vetrina di vini che richiamano il pregio storico di quel territorio. Non può essere così - dice De Masi- non ci siamo rassegnati. Noi riteniamo che attraverso la concertazione, insieme agli altri consiglieri regionali, coinvolgendo le amministrazioni locali, le associazioni che si occupano di questa materia dobbiamo provare a convincere la regione a revocare l'atto che ha compiuto. Se non dovesse essere sufficiente questo metodo - conclude De Masi- ricorreremo ad atti più clamorosi, certamente sempre civili e pacifici ma una contestazione che faccia avvertire forte la voce di un territorio che viene sistematicamente mortificato, nella fattispecie di un proprio diritto". Che la proposta di legge avanzata dalla giunta regionale e' inaccettabile per l'area di Crotone lo asserisce anche il consigliere regionale del Pd, Francesco Sulla, presente anch'egli all'incontro. "L'Enoteca deve essere una sola e semmai - dice Sulla - ve ne dovessero due di centri, la giunta ha fatto esattamente il contrario di quello che avrebbe dovuto fare. A Crotone dove già c'e' già una presenza di imprenditori che investono in tecnologia ed innovazione hanno destinato il centro di promozione mentre a Lamezia, laddove c'e' la possibilità di promuovere per l'aeroporto più frequentato, la stazione centrale, si destina l'innovazione tecnologica".