In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Comune Catanzaro, presentate iniziative per il centro storico

Catanzaro Attualità

Un vero e proprio "pacchetto" di iniziative, alcune delle quali a costo zero, per ripopolare e rivitalizzare il centro storico di Catanzaro. Un "pacchetto" che prevede, tra le altre cose, un forte insediamento universitario (segreteria studenti e caffe' letterario nella ex Stac di piazza Matteotti), un sistema di premialita' (riduzione di tasse e tributi) per i proprietari di immobili disabitati che decideranno di fittarli a studenti universitari, un uso polifunzionale della Galleria Mancuso (dove sono iniziati i primi lavori di riqualificazione), la nascita di due "quartieri tematici" (la Greci'a quartiere della musica, la Maddalena quartiere delle arti visive) e, infine, l'idea di un mercatino delle erbe a piazza Larussa (i "Coculi"). Questo insieme di iniziative - che si innesta sui progetti gia' esistenti ed avviati (arredo urbano della Villa Margherita, acquisto del palazzo dell'Educandato, difesa e riqualificazione del Palazzo Fazzari, acquisto del teatro Masciari, potenziamento della Funicolare - e' stato illustrato dall'assessore all'urbanistica e programmazione del Comuine Giuseppe Soriero al Consiglio della II Circoscrizione (centro), riunitosi a Palazzo De Nobili sotto la presidenza di Massimo Lomonaco. Dopo l'introduzione del presidente Lomonaco ("questa Amministrazione ha fatto tanto, tantissimo per il centro storico), l'assessore Soriero ha sollecitato la Circoscrizione, le associazioni e le forze vive del centro storico "ad assumere un nuovo protagonismo, a tirare fuori idee e progetti per ripopolare il centro perche' una citta' senza cuore pulsante non ha futuro". L'assessore ha sottolineato il dato preoccupante della diminuzione della popolazione (Catanzaro e' scesa a 93mila abitanti) che colpisce soprattutto l'area del centro storico. "Ecco perche' dobbiamo fare tutti squadra, lavorare con impegno, a prescindere dal fatto che siamo alla scadenza della legislatura. In pochi mesi possono essere fatte tante cose che hanno bisogno solo di volonta' e non di particolare risorse". Soriero ha riferito del recente incontro con il rettore dell'Universita' Magna Graecia, rimarcando una questione: l'insediamento di attivita' universitarie e' l'elemento da cui non si puo' prescindere per un serio progetto di rilancio del centro storico. Ed ecco la novita' del protocollo d'intesa che sara' siglato nei prossimi giorni tra Comune ed Ateneo che prevedera', nell'immediato, l'utilizzazione dell'ex Stac di piazza Matteotti per segreterie studenti e caffe' letterario, ma che in una prospettiva non lontana dovrebbe portare all'insediamento di un corso di laurea nel centro storico. L'altro ambizioso obiettivo di Soriero e' quello di riportare nel centro storico una significativa quota di popolazione studentesca, a cui bisognera' garantire la possibilita' di alloggiare a prezzi contenuti. La proposta, che sara' formalizzata con un apposito bando pubblico, e' quello di spronare i proprietari di immobili sfitti a metterli a disposizione del "mercato" universitario, ovviamente a prezzi contenuti e in base ad un regolare contratto, in cambio di sgravi tributari o altri incentivi ( ad esempio, sull'ICI per seconde case). "Se gli studenti tornano a vivere il centro - ha detto Soriero - "il centro tornera' a vivere, come quando, negli anni Sessanta e settanta, pullulava di studenti del liceo classico e delle altre scuole cittadine. Il Consiglio circoscrizionale ( alla riunione aperta hanno partecipato anche esponenti della Pro Loco, della Confcommercio e di alcune associazioni studentesche) ha preso atto delle dichiarazioni dell'assessore Soriero e si e' aggiornato a lunedi' prossimo, 22 novembre, alle ore 16,30, per il dibattito e le conclusioni che saranno riassunte in un documento ufficiale che sara' consegnato formalmente all'Amministrazione comunale.