In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Emergenza neve: una trentina di auto bloccate, senza tetto ospitati in Comune

Reggio Calabria Trasporti
27 notizie correlate

È proseguita per l’intero pomeriggio di oggi l’attività dell’Unità di crisi costituita in Prefettura a seguito dell’emergenza maltempo che sta colpendo l’area del reggino.

Nonostante le abbondanti nevicate abbattutesi sul territorio provinciale tra ieri ed oggi, nel corso della giornata il transito regolare lungo le arterie stradali, statali e provinciali, è stato assicurato a monitoraggio e dall’attività effettuata, senza sosta, dai mezzi di soccorso e a quelli messi a disposizione sia dalla Provincia che dall’Anas, che hanno operato anche a supporto dei territori comunali pedemontani e aspromontani e nelle zone collinari del Capoluogo.

In particolare, sono state costantemente attenzionate le strade provinciali di accesso ai comuni montani e pedemontani, soprattutto quelli del versante ionico, che hanno registrato le maggiori criticità. Anche il traffico aereo, dopo il primo volo partito in ritardo, si è mantenuto regolare per tutta la giornata.

L’Amministrazione comunale, poi, si è adoperata per assistere i “senza tetto” mettendo a disposizione il palazzo del Comune per ospitarli. Anche con l’aiuto dei Vigili del Fuoco, sono state inoltre ricercate soluzioni per il riscaldamento della palestra Scatolone dove sono ospitati un centinaio di minori stranieri non accompagnati.

Proseguiranno comunque nella loro attività, anche nella giornata di domani, i presidi delle Forze dell’Ordine e delle Polizie Locali nelle strade d’accesso a Gambarie, per impedire la circolazione dei veicoli senza catene montate.

Nel tardo pomeriggio il personale dei Vigili del Fuoco, della Polizia provinciale e dell’Anas ha effettuato un intervento a S. Elia di Palmi per permettere il transito di circa 30 autoveicoli sprovvisti di mezzi antisdrucciolevoli, e che pertanto erano rimasti bloccati per la neve.

Le postazioni di filtro sono state istituite a Mulini di Calanna, Sant’Angelo-Bivio Podargoni e Cucullaro e Bivio Melia, Bivio Bagaladi e Terreti-Mosorrofa-Cataforio e Cardeto.

La Polizia Locale del Capoluogo provvede a presidiare le località di Sala di Mosorrofa, il bivio Vinco Pavigliana, Croce Valanidi, Trumbaca, Terreni Limbone.

La prefettura raccomanda ancora una volta ai residenti nei Comuni interessati in maniera maggiore dalle nevicate di non mettersi in viaggio se non per effettiva necessità e, comunque, con l’attrezzatura idonea per il transito in presenza di neve o ghiaccio.

Il maggiore pericolo, nelle prossime ore, sarà rappresentato infatti rappresentato proprio dal ghiaccio che potrà formarsi sulle strade a causa dell’abbassamento, in serata, delle temperature.

MEDICO E GUARDIANO DELLA DIGA RIMASTI BLOCCATI

Uno degli ultimi interventi ha riguardato il soccorso di una dottoressa della guardia medica di Bovalino che era rimasta bloccata sulla strada Bovalino-Natile. Un altro è stato predisposto nella serata presso la Diga del Menta per raggiungere il guardiano rimastovi isolato.

Sulla strada statale 682 Jonio-Tirreno, a causa dell’accumulo della neve, è stato disposto un servizio di filtraggio del traffico veicolare, per impedire il transito a mezzi privi di catene; sul posto una pattuglia della Polizia stradale ed una del Commissariato di Polistena ed il personale Anas per eventuali interventi urgenti.