In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

A Macchia di Spezzano Piccolo torna il presepe vivente

Cosenza Attualità

Il Presepe Vivente che viene realizzato a Macchia, vincitore nel 2013/2014 del concorso "Premio Presepistico Nazionale Praesepium Italiae" bandito dall’associazione Amici del Presepio delle Madonie e di Sicilia, dopo tre fortunate edizioni curate magistralmente dal regista-commediografo siciliano Rocco Chinnici arriva ad una piccola svolta.

La realizzazione della 4a edizione, per motivi contingenti, si è decisa di affidarla dallo stesso Presidente dell'Associazione Culturale "Macchia Antico Borgo" Carlo Furgiuele, ad Antonio Pace e Salvatore Porco, già artefici dei presepi artistici realizzati nella stessa Macchia durante un lungo ventennio insieme a Paolo Inglese e Tommaso Turco e di cui resta, indelebile, traccia nel ricordo di molti.

L'attuale edizione del Presepe, suddiviso in 18 scene, nella sua concreta realizzazione vedrà coinvolte oltre 150 persone e, come del resto è stato nei due anni precedenti, sarà frutto della meritevole tenacia e abnegazione dei soci e dei ragazzi del M.A.B., oltre che di quanti parteciperanno all'evento stesso in veste di attori, guide, lavoratori e collaboratori.

La rappresentazione, quest'anno, sarà caratterizzata da un racconto storico-biblico che, snodandosi fra storia e tradizione, apre una nuova sfida. La stessa, si prefigge, in modo classico, di evidenziare gli avvenimenti che hanno preceduto la nascita di Gesù fino al lieto evento facendone, in tal modo, emergere gli aspetti più salienti e mantenendo viva questa millenaria tradizione nel cuore di quanti vorranno partecipare visivamente a tale manifestazione, la quale si preannuncia, ugualmente alle precedenti edizioni, ricca di fascino e carica di emozioni.

Il Presepe verrà inaugurato il 26 Dicembre alla presenza delle autorità cittadine e parrocchiali e sarà visitabile nei giorni 26 e 27 Dicembre e 6 e 7 Gennaio, dalle 16:30 alle 20. L'ingresso è gratuito.