In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Grande festa a Rossano per i cento anni di “nonno” Ciccio

Cosenza Attualità Antonio Le Fosse
Francesco Granata

Grandi festeggiamenti a Rossano per i 100 anni del signor Francesco Granata (nato nel lontano 1916). Nella serata di venerdì 25 novembre 2016, dopo la celebrazione della Santa Messa nella Chiesa di San Bernardino nel cuore del centro storico bizantino, si è dato vita, nella Sala Rossa del Palazzo della Cultura, ad un interessante incontro, moderato dal Professor Gennaro Mercogliano dove non sono mancate alcune perle della sua incomparabile saggezza nel corso della serata, in cui il signor Granata ha raccontato, con grande lucidità, il suo percorso di vita ripercorrendo i ricordi della guerra dove è stato in trincea per diversi anni. Un racconto appassionante che ha rapito letteralmente l'attenzione del numeroso pubblico seduto in platea. Questo, per l'occasione, era formato da parenti ed amici del festeggiato.

Al signor Granata, inoltre, sono arrivati direttamente gli auguri dal sindaco di Rossano, Stefano Mascaro, dal padre Arcivescovo della Diocesi di Rossano-Cariati, S.E. Mons. Giuseppe Satriano, dall'assessore alla cultura, Serena Flotta, ma anche dal Maresciallo Salvatore Seta (Comandante della Stazione Carabinieri di Rossano centro) e dall'ex sindaco Francesco Filareto. Questi, in modo particolare, hanno voluto complimentarsi con nonno “Ciccio” per il raggiungimento dell'importante traguardo spegnando, su una maxi torta, 100 candeline tra gli applausi dei presenti. Molto significativa, tra l'altro, la frase scritta sulla torta: “La guerra molto ti ha tolto, la vita molto più ti ha dato: 100 anni, una splendida moglie, due figli, nove nipoti e una pronipote”. In seguito, poi, è stato offerto un ricco buffet, nella Sala Grigia di Palazzo San Bernardino, a tutti coloro che hanno preso parte all'evento.

E' stata una serata emozionante per il signor Granata con al fianco la moglie Elena De Simone, i figli, i nipoti e la prima pronipote. Al termine dei festeggiamenti, dopo aver aperto i diversi regali con la consegna anche di alcune targhe di riconoscimento (con tanto di dedica) da parte di alcuni amici e parenti, il signor Francesco Granata (operaio forestale in pensione e uomo di fiducia dei Padri Giuseppini del Murialdo per moltissimi anni) ha voluto ringraziare, pubblicamente, tutti per la splendida festa organizzata in suo onore ed in occasione del primo secolo di vita vissuto intensamente e all'insegna dei valori della famiglia, della fede e, soprattutto, vicino ai più bisognosi. Ancora oggi, nonostante i 100 anni di età grazie anche alle buone condizioni di salute, il signor Granata esce di casa quotidianamente per fare la spesa e per incontrare, in alcune ore della giornata, gli amici di sempre. Un uomo, dunque, da ammirare e che deve essere da esempio per le nuove generazioni. Congratulazioni a nonno “Ciccio” (così chiamato simpaticamente nell'intera comunità rossanese) per l'importante traguardo raggiunto e “Ad Maiora Semper”.