In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

A San Fili le Notti delle Magare

Cosenza Spettacolo

A San Fili, le Magare non si dimenticano più, quest’anno sarà l’ottava edizione della “Notte delle Magare” per celebrarle e con loro celebrare il valore della cultura popolare identitaria, che non può e non deve essere dimenticata e anzi attraverso di essa dare valore ai nostri centri storici. Magare, streghe, magia, sortilegi, riti ancestrali, un mondo affascinante che ci riporta indietro nel tempo per apprezzare l’incoscienza dell’ignoto, dell’insieme tra uomo, natura e spiritualità pagana. Tutto questo è “Le Notte delle Magare – Incantesimi d’Autunno”. Musica, arte, incontri, gastronomia, la celebrazione dei cinque sensi (l’udito, il tatto, la vista, il gusto, l’olfatto) più il sesto senso la fantasia. Un viaggio per incontrare l’energia, l’ignoto, la magia, lo spirito, la danza, il suono della vita.

Dal 29 novembre all’11 dicembre tanti eventi animeranno le piazzi e i vicoli del centro storico di San Fili: martedì 29 novembre si parte con il concerto dei Sertango, il gruppo cosentino al quale è stata affidata l'apertura della manifestazione, che daranno sfoggio del loro talento con un repertorio dedicato al tango e alle sue contaminazioni; mercoledì 30 novembre tocca ai Noir Col gruppo emergente calabrese dalle coinvolgenti sonorità.

Giovedì 1 dicembre la notte delle Magare propone il concerto di Alfio Antico artista simbolo della cultura musicale popolare, prima pastore poi grande musicista - “io sono il tamburo”, sussurra in perfetta simbiosi col suo strumento volendo significare una mistica unità fra la viva pelle della sua mano a quella morta e antica che, fissata a un setaccio da grano, torna a nuova vita cantandoci storie di amore e poesia; venerdì 2 dicembre sarà invece il momento dei Coram Populo una delle migliori e più importanti realtà calabresi, nata con l’intento di unire diverse esperienze e dar corpo a una musica che vuol essere di natura “multietnica”; sabato 3 dicembre un grande avvenimento, il concerto della Banda della Posta, salita alla ribalta delle cronache musicali e culturali per essere stata il gruppo con il quale Vinicio Capossela si è esibito in concerto negli ultimi anni.

Un ensemble di anziani musicisti di Calitri, paese di origine del cantautore, che fin dagli anni ‘50 si esibisce in un repertorio di mazurke, polke, valzer, passo doppio, tango, tarantella, quadriglia e foxtrot. Il calendario si chiude con altri due concerti da non perdere assolutamente: 8 dicembre per la festa dell'Immacolata si esibirà il gruppo “Ladyfra and the Gleam Sisters”, trio gospel di matrice cristiana; 11 dicembre grande chiusura del “la Notte delle Magare – incantesimi d’autuno” (2016) con il concerto de “La Nuova Compagnia di Canto Popolare” con un tour per festeggiare 50 anni di musica del Sud.

Dopo Milano, Bari, Roma, Firenze, la NCCP (Nuova compagnia di Canto Popolare) sarà a San Fili (CS) per poi proseguire con i concerti di Aosta, Torino, Napoli. Un avvenimento musicale unico, imperdibile per gli amanti della musica popolare per ascoltare la band fondata da musicisti come Eugenio Bennato, Carlo D’Angiò, Roberto De Simone e Giovanni Mauriello, ai quali si aggiunsero Peppe Barra, Patrizio Trampetti, Fausta Vetere e Nunzio Areni.

Non mancheranno nel programma: degustazioni di “Paddruni e ficu” e della “Chjina”, entrambi prodotti tipici della comunità sanfilese; incontri tematici tra i quali la conferenza sui Tarocchi Jodorowsky a cura di Graziano Misuraca e la tavola rotonda su Medicina, Magia e Antropologia con Alfredo Apolito; presentazione di libri tra i quali: “Ludò il ragazzo che cercava la fantasia” di Grazia Fasanella; “Eustachio Naumann, le montagne che camminano” di Assunta Morrone, illustrazioni di Iole Savino, e “Una storia nascosta” di Giuseppe Crea e poi artisti di strada e tanto altro. Un evento unico, fantastico, “magico”.