In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Lamezia, successo per la mostra “La misericordia nell’arte”

Catanzaro Spettacolo

Ha fatto tappa al liceo Campanella di Lamezia Terme la mostra “La misericordia nell'arte”, a cura di Livia Leoncini e Manuelita Iacopetta, promossa dall'associazione culturale “Samarcanda” in collaborazione con il Museo Diocesano di Lamezia Terme. Dopo l'esposizione che si è tenuta al Museo della Diocesi lametina dal 13 al 24 novembre con la visita di tanti curiosi, appassionati di arte, scuole e associazioni culturali cittadine, le opere delle due artiste, insieme ai lavori delle artiste Ines Bova e Andreina Cimmino, sono state esposte al Liceo sabato scorso 26 novembre in occasione dell'assemblea studentesca mensile, a conclusione della settimana dedicata alla riflessione sulla Giornata contro la violenza di genere del 25 novembre.

I volti dipinti di Livia Leoncini, caratterizzati da una straordinaria attenzione ai particolari e da una forte carica espressiva, con un'attenzione speciale alla rappresentazione del volto “materno” della misericordia di Dio; i paesaggi mediterranei evocati nelle opere di Ines Bova; le figure femminili evanescenti di Andreina Cimmino; i gioielli della Iacopetta in pietre naturali e lavorazione crochet, espressione di uno stile che esalta le radici bizantine del nostro territorio. Queste le caratteristiche delle opere presentate agli studenti del Campanella dalle artiste, un'occasione – ha spiegato Rosalinda Falvo del Comitato studentesco promotrice dell'iniziativa insieme agli atri rappresentanti d'istituto– “per arricchire la nostra riflessione sul tema della violenza di genere partendo da una prospettiva diversa, è quella della valorizzazione del talento femminile e dell'arte e della creatività come strumenti di promozione del territorio. Dopo aver parlato per tutta la settimana di prevenzione e di contrasto repressivo, abbiamo voluto concludere grazie alle artiste parlando di educazione alla bellezza e all'affettività, lo strumento più efficace per contrastare ogni forma di violenza sul nascere, partendo da un cambiamento di mentalità già dalle scuole”.

Per la presidente dell'associazione "Samarcanda" Manuelita Iacopetta e l'artista Livia Leoncini “con questa mattinata a scuola, la mostra dedicata al tema della misericordia si è conclusa nel migliore nei modi: creando un'occasione di sinergia con altre artiste del nostro territorio e avvicinando l'arte ai più giovani. E' nello spirito proprio di Samarcanda far avvicinare l'arte e la creatività alla gente, oltre qualsiasi visione elitaria ed intellettualistica. Nelle prossime settimane le opere di Livia Leoncini saranno ancora esposte presso la sede di Samarcanda in Via Tevere dove da gennaio partirà un corso di pittura a cura della stessa artista, iniziativa che ci è stata sollecitata dai tanti visitatori della mostra”.

Dal dirigente Giovanni Martello “un ringraziamento agli studenti per aver voluto concludere questa settimana con un momento di arte e cultura e alle artiste per aver portato le loro creazioni nelle scuole. Una mission che questa scuola porta avanti da anni con lo scopo di guardare cosa c'è “oltre” la scuola, di suscitare nei nostri ragazzi il desiderio di appassionarsi del territorio e delle sue risorse. Siamo convinti che solo camminando insieme si può realizzare quella rivoluzione culturale, condizione fondamentale per l’affermazione di senso civico, di responsabilità e di contrasto a tutte le forme di violenza”.