In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Regione. Avviata la sottoscrizione del “Contratto di fiume”

Calabria Attualità

È partita oggi la prima procedura formale per l’avvio della sottoscrizione del “Contratto di fiume” in Calabria, in applicazione alle disposizioni dalla Legge Urbanistica Regionale e dalla Delibera della giunta Regionale (n. 301/2016) che ha approvato il Regolamento ed il Documento di indirizzi per i Contratti di fiume, di lago e di costa.

A seguito di una fase di concertazione, avviata da oltre un mese dall’Assessore alla Pianificazione Urbanistica Franco Rossi, oggi nella sede della Cittadella regionale, è stata aperta la sottoscrizione del primo documento di intenti per la stipula del Contratto di fiume della Valle del Neto, che ha visto già l’adesione dei Comuni di Scandale, Rocca di Neto, Strongoli, Santa Severina, Cotronei, Belvedere Spinello, del Consorzio di Bonifica Ionio Crotonese e del GAL Kroton con l’adozione degli atti deliberativi conseguenti.

Al documento di intenti è allegata una prima bozza di MasterPlan di sviluppo territoriale del bacino del Fiume Neto, che sarà utilizzato dai Comuni e dagli organismi sottoscrittori come strumento per il coordinamento ed il governo delle diverse attività di programmazione in campo: dalle Aree Interne del POR 2014/2020, al “patto per la Calabria”, ai nuovi Programmi Comunitari a gestione diretta attualmente in corso.

Il documento rimarrà aperto alla sottoscrizione degli altri Comuni nel bacino interessati e produrrà, quindi, entro un paio di settimane il primo formale “Contratto di fiume” calabrese attraverso la stipula di un vero e proprio Accordo di Programma.

L’Assessore Rossi ha espresso la propria soddisfazione per questi primi risultati, frutto di un lavoro di concertazione e condivisione sul territorio, che pone la Calabria all’avanguardia degli strumenti di pianificazione condivisi dal territorio, alla stregua delle migliori esperienze italiane ed europee di contratti di fiume, ed ha confermato che alla prima esperienza del Fiume Neto seguiranno a breve una serie di analoghe iniziative sui Fiumi e Coste calabresi di rilievo strategico.