In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Rinnovati i vertici di Confprofessioni Calabria

Calabria Attualità
Francesco Galluccio

Il Consiglio Regionale di Confprofessioni Calabria ha eletto i nuovi componenti della Giunta Esecutiva per il prossimo quadriennio.

Francesco Galluccio (INARSIND, Sindacato Nazionale Ingegneri e Architetti liberi professionisti) è il nuovo presidente, mentre, Antonino Dattola (UNGDCEC, Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili) assume la carica di vicepresidente. Completano la Giunta i consiglieri Stefano Poeta (FEDERNOTAI, Sindacato dei Notai Italiani), Dominella Quagliata (PLP, Psicologi Liberi Professionisti), Francesco Cufari (FIDAF, Federazione Italiana Dottori in scienze Agrarie e Forestali), Rosario Morabito (ANTEC, Associazione Nazionale Tecnici e Tecnici Laureati), Gennaro De Nardo (FIMMG, Federazione Italiana Medici di Medicina Generale). Il Collegio dei revisori è composto da Innocenzio Macheda (presidente), Francesca Laganà, Nestore D'Alessandro.

“Il primo obiettivo della neocostituita Giunta esecutiva sarà l’accesso per i professionisti calabresi ai Fondi Strutturali Europei, ha dichiarato Galluccio. I professionisti sono infatti una componente vitale del tessuto economico regionale, in quanto fonte di occupazione ed essenziale risorsa intellettuale della comunità locale, cui sono legati in modo inscindibile. Di qui l'esigenza di un legame con le istituzioni politiche regionali per una nuova stagione di concertazione e dialogo”.

“Il mondo delle professioni - ha aggiunto il nuovo presidente - rappresenta un interlocutore privilegiato, in grado di sostenere il processo decisionale delle istituzioni territoriali con le proprie competenze culturali e tecniche, consapevole del proprio ruolo di mediatore costante tra imprese, privati e settore pubblico”.