In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Ikea ritira il montante “Elvarli”. Rischio caduta

Calabria Attualità

Nuovo richiamo per i prodotti targati "Ikea". Dopo il maxi richiamo di frigoriferi e delle lavastoviglie e dei cancelletti anti caduta dalle scale per i bambini ora tocca al montante Elvarli. Il motivo del ritiro dal mercato è un dado non inserito correttamente, che non permette di creare una tensione sufficiente a fissare il montante tra il pavimento e il soffitto. Di conseguenza, il sistema di ripiani rischia di staccarsi e cadere. Il montante fa parte del sistema componibile a giorno Elvarli. Ikea non ha ricevuto alcun reclamo da parte dei clienti, né segnalazioni di infortuni, e ritiene che il rischio di incidenti sia basso. Nonostante il rischio sia considerato basso, le conseguenze di un incidente potrebbero essere gravi. Per questo motivo Ikea ha deciso, in via precauzionale, di ritirare dal mercato il montante e di rimborsare i clienti. Lo ha segnalato l'azienda sul proprio sito internet in un comunicato stampa il 28 ottobre, sottolinea Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che avvisa i clienti del pericolo.

Il ritiro dal mercato del montante interessa i seguenti paesi: Italia, Paesi Bassi, Francia, Norvegia, Austria, Belgio, Spagna, Portogallo, Danimarca, Svizzera, Repubblica Ceca, Svezia, Romania, Lituania, Slovacchia e isole spagnole. Negli altri paesi non sono in vendita prodotti dello stesso fornitore. Prima di individuare questo rischio, sono stati venduti circa 3800 montanti. I clienti possono riportare i montanti Elvarli in qualsiasi negozio Ikea, dove riceveranno il rimborso, senza bisogno di presentare lo scontrino fiscale. Per ulteriori informazioni, visita www.IKEA.it o contatta il Servizio Clienti al numero verde 800 92 46 46, dalle 9 alle 20, da lunedì a sabato. L'azienda si scusa per eventuali disagi provocati.