In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Sviluppo aree rurali, a disposizione 66 milioni: selezionati 13 Gal

Calabria Attualità

Il governatore della Calabria ed il consigliere regionale delegato all’agricoltura Mauro D’Acri hanno reso noto che sono stati selezionati i tredici Gruppi di azione locale (cosiddetti Gal) a sostegno dello sviluppo integrato delle zone rurali a livello sub-regionale che benificeranno di oltre 66 milioni di euro.

I tredici Gal, che per la prima volta coprono tutti i territori regionali, sono: Riviera dei Cedri, Due Mari, Locride, Sila, Alto Jonio Cs Federico II, Area Grecanica, Basso Tirreno Reggino, Kroton, Pollino Sviluppo, Savuto, Serre Calabresi, Valle del Crati e Terre Vibonese.

“Stiamo parlando di un’azione di strategia di sviluppo dal basso - ha evidenziato il presidente Oliverio – con la quale, per il prossimo settennio, il Dipartimento agricoltura dà il via alla fase operativa per quanto riguarda lo sviluppo dei territori rurali, che costituiscono la stragrande maggioranza della nostra regione. Il Piano di sviluppo rurale (Psr), da oggi, avrà una marcia in più, perché oltre alle attività del Dipartimento, saranno operativi i Gal, importantissimi organismi di governance a livello intermedio che, con i loro interventi, affiancheranno ed integreranno le azioni del Psr”.

“Con la costituzione di questi nuovi tredici partenariati – ha aggiunto il governatore -, intendiamo favorire l’interazione tra i Comuni calabresi e le realtà imprenditoriali, promuovere lo sviluppo economico, l’incremento occupazionale e l’inclusione sociale, garantendo alle popolazioni delle aree rurali i servizi essenziali per migliorare la qualità della vita e una maggiore vicinanza da parte delle istituzioni. I Gruppi di azione locale avranno anche il compito di promuovere lo sviluppo delle filiere produttive, il turismo sostenibile, la valorizzazione dei beni culturali e la tutela dell’ambiente e della biodiversità regionale. Rispetto alla precedente – ha concluso -, in questa programmazione i Gal partono solo ad un anno dall’approvazione del Psr Calabria, avvenuta il 20 novembre 2015”.

I Gruppi sono stati selezionati in seguito alla fase istruttoria espletata da un’apposita commissione composta da funzionari del Dipartimento e da esperti del “Nucleo regionale valutazione e verifica degli investimenti pubblici”. Sul sito internet www.calabriapsr.it sono stati pubblicati i decreti di approvazione delle proposte progettuali presentate con la Misura 19 del Psr Calabria 2014/2020 “Sostegno allo sviluppo locale Leader”.

La Misura 19 si inserisce come intervento di “Sviluppo locale di tipo partecipativo” e si basa su una progettazione e gestione degli interventi per lo sviluppo da parte degli attori locali che si associano in una partnership di natura mista (pubblico-privata) e affidano un ruolo operativo (gestionale e amministrativo) al Gal, il quale deve elaborare un Piano di azione locale per tradurre gli obiettivi in azioni concrete.

Attraverso la selezione dei Gal, ed in coerenza con l’Accordo di partenariato, la Regione punta all’attuazione dello sviluppo locale leader delle aree rurali con problemi di sviluppo, alle aree rurali intermedie ed alle aree rurali ad agricoltura intensiva.