In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Linea veloce Aeroporto di Lamezia, De Biase: “Oliverio non mortifichi la città”

Calabria Trasporti

"Ma il Presidente Oliverio ha a cuore e sorti di Lamezia?”. Se lo domanda il Capo Gruppo di Calabria al Centro, Salvatore De Biase, secondo cui “Parrebbe di no!”. Infatti, prosegue, “avviando un collegamento ferroviario veloce Aeroporto-stazione Lamezia Terme centrale-Germaneto-Catanzaro Lido, come riportato dalla stampa, di fatto esclude macroscopicamente i centri ferroviari dell’ex Nicastro, quanto di Sambiase? Parrebbe di sì! Allora la parola d’ordine è: ribelliamoci tutti!".

"Insomma - continua De Biase - non è sopportabile l’ennesimo schiaffo da subire per il nostro territorio, non è accettabile la politica “del porgere sempre l’altra guancia. La nostra città si caratterizza certamente come territorio avanzato sui trasporti e quindi: aeroporto, FS, nodo autostradale, sviluppo industriale con l’ex area Sir, Terme, Fiera, fiorente agricoltura, Florovivaismo, Archeologia, che determinano e spingono verso un potenziale nell’ambito dei servizi a cui affidare sostegno e non sottrarre potenzialità, visto che la città di Lamezia, logisticamente parlando, è un valore aggiunto per tutta la Calabria, ed’è la vera porta del mediterraneo”.

Il capogruppo poi invita Oliverio a chiarire “come Lamezia si avvantaggerà dell’accordo da Lei avviato con le FS; mostri vicinanza a Lamezia; si fermi nel nostro territorio e dichiari cosa vuol fare col suo governo di utile e costruttivo, nell’immediato e nel breve futuro, mostri sensibilità politica, vicinanza ai tanti cittadini che hanno intravisto in Lei la possibilità del cambiamento, affermi l’idea che Lei non è il Presidente del territorio di Cosenza ed’è di fatto il Governatore di una Calabria che attende, dispera, subisce una sanità obbligata all’emigrazione; che attende che la FinCalabra sia sostegno verso lo sviluppo e una risposta indiretta verso la disoccupazione, l’ambiante e il turismo balneare, risultino una risorsa e non già una preoccupazione e mortificazione, ecc”.

Con la sua iniziativa di collegamento ferroviario veloce, è l’invito di De Biase, Oliverio “non mortifichi questa città, creando una risposta verso Catanzaro e di conseguenza una mortificazione a Lamezia”.