In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Partecipato evento del Meetup di Belvedere Marittimo e Comitato del No

Cosenza Attualità

"Sala comunale "Museo del Mare" occupata in ogni ordine di posti e tante persone in piedi, come non si era mai visto domenica pomeriggio. Grande successo di pubblico per l'evento organizzato dal meetup Amici di Beppe Grillo di Belvedere Marittimo e dal Comitato del NO di Belvedere".

E' quanto scrive in una nota dei promotori.

"L'incontro - continua la nota - ha preso il via con gli interventi del Docente Unical 'Walter Nocito', per poi proseguire con l'Avvocato Paolo Carrozzino e con il Dirigente medico 'Tullio Laino'. La conclusione dell'incontro é stata affidata al parlamentare del MoVimento 5 Stelle 'Paolo Parentela' che ha spiegato perché il Governo Renzi vuole modificare la Costituzione e quali effetti produrrà la scellerata riforma costituzionale: Renzi/Boschi/Verdini che, stravolgendo radicalmente l’impianto della Costituzione del 1948 basata sui fondamentali principi della partecipazione democratica, della rappresentanza politica e dell’equilibrio tra i poteri, concentrerà – se dovesse vincere il sì - il potere dell’esecutivo in poche mani, ridurrà la partecipazione democratica e la sovranità popolare, e gli spazi di rappresentanza con il nuovo impianto elettorale".

“Siamo all’apice del degrado etico-politico-morale e questa riforma ne è la rappresentazione evidente, una vera e propria catastrofe. Se non la bloccheremo in tempo provocherà un enorme e preoccupante deficit di democrazia”: la sintesi degli interventi. I saluti finali nel dibattito son stati portati dal consigliere comunale M5S di Scalea (e moderatore dell'incontro) Renato Bruno e dal meetup locale 'Amici di Beppe Grillo'. Il Meetup 'Amici di Beppe Grillo' di Belvedere e il Comitato per il No, in vista di un appuntamento referendario di così grande rilevanza, hanno ritenuto di dover offrire ai cittadini un'occasione di conoscenza delle tematiche sulle quali saranno in autunno chiamati ad esprimersi, uno dei primi momenti di dibattito e confronto sul territorio che continuerà con altre iniziative".