In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Insieme per la promozione delle eccellenze locali

Catanzaro Attualità

Il 16 ottobre scorso alle 19:30, presso il Grand Hotel de la Ville di Villa San Giovanni, si è tenuto un service "EccelLeo" di promozione e valorizzazione delle ricchezze e tradizioni locali organizzato dal Leo Club "Cenide" di Villa San Giovanni e dal Gruppo Caminiti, con la partecipazione dei due Leo Club di Reggio Calabria, Host e Primosole, del Leo Club Lamezia Valle del Savuto e del Lions Club di Villa San Giovanni.

L'evento è stato introdotto dal Presidente del Leo Club di Villa, Marika Manganaro, la quale ha ringraziato le autorità Leo e Lions presenti, e le autorità istituzionali che hanno aderito a questa occasione per promuovere e valorizzare questo prodotto tipico, in particolare il sindaco di Villa San Giovanni, Antonio Messina, l’assessore Lorenzo Micari e il presidente della consulta giovanile comunale, Francesca Porpiglia. Ad arricchire la cornice di questa serata, la presentatrice reggina Eva Giumbo, che ha introdotto le varie figure e mostrato, insieme agli chef presenti, i vari passaggi della preparazione di piatti e bevande a base di bergamotto.

Il presidente Marika Manganaro non nasconde l’emozione e la soddisfazione che hanno seguito l’iniziativa tenutasi presso il Grand Hotel de la Ville. “L’importanza del bergamotto nella gastronomia locale è ormai consolidata, così come dimostrato dal successo che corona costantemente gli sforzi del professore Vittorio Caminiti e della sua azienda pioniera del settore ‘Prodotti del Sud’, molto apprezzata in Calabria così come all’estero. E’ stato molto incoraggiante aver avuto l’occasione di promuovere e organizzare questo evento insieme ai soci del mio club, al mio Lions Club padrino, e agli amici dei club di Reggio Calabria Host e Reggio Calabria Primosole, e del club Lamezia Valle del Savuto. Ringrazio anche le istituzioni, molto sensibili all’argomento, nella speranza che ciò possa marcare l’inizio di un processo di sviluppo per il territorio.”

Paolo Battaglia, presidente dell’area Leo Rhegium che raggruppa i due club di Reggio Calabria e gli altri club della provincia, ossia Villa San Giovanni, Palmi, Polistena e Locri, dichiara: “nella doppia veste di rappresentante d’area Leo e produttore di bergamotto, non posso che esprimere parole di forte apprezzamento per l’organizzazione dell’evento e l’adesione dei vari partecipanti. E’ importante che questo prodotto, tipico della costa ionica della provincia di Reggio Calabria ma già diventato un simbolo di tutta la regione, vada oltre i confini del reggino, soprattutto in termini di diffusione e distribuzione. Ci tengo anche a far notare che non è in ballo solo la gastronomia, ma anche la cosmetica: gli estratti di bergamotto sono utilizzati moltissimo anche in questo campo, garantendo dunque molteplici possibilità di sviluppo e distribuzione.”

Durante l'evento di degustazione è stata illustrata la storia della coltivazione e della raccolta di questo frutto, ormai divenuto uno dei simboli della tradizione culinaria calabrese. A questo evento ne seguiranno, nel prossimo futuro, diversi altri, ed è intenzione del club di Lamezia avviare una partnership costante di promozione e valorizzazione delle eccellenze locali. Per il vice presidente del Leo Club di Lamezia Valle del Savuto, Francesco Perino, “I club dell’area Rhegium possono contare sul nostro pieno supporto. E’ stato un enorme piacere essere loro ospiti e questo non può che marcare l’inizio di una collaborazione più stretta. Per noi, che siamo un club costituito da poco e in rapida crescita, è anche importante notare e far notare come i Leo siano una grande famiglia, un network che si muove in sincronia e garantisce un’eco su grande scala ai singoli eventi che nascono, localmente, in Calabria come in altre parti del mondo.”