In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Ad Alessandro Pinzani il Premio Apel per la Filosofia

Catanzaro Attualità

Il vincitore della decima edizione del Premio Internazionale per la Filosofia Karl-Otto Apel è il filosofo Alessandro Pinzani, professore di Etica e Filosofia Politica presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università Federale di Santa Catarina (UFSC), Florianópolis, Brasile. La cerimonia di premiazione si svolgerà giovedì 20 ottobre, alle ore 10.00, presso il Palazzo dei Congressi delle Terme Luigiane, Acquappesa - Guardia Piemontese.

Filosofo specialista di Kant e dell’area kantiana, Alessandro Pinzani è un rappresentante importante del filone di ricerca sull’etica. Studioso degli scritti di Habermas e Apel, Pinzani ha accolto nelle sue aree di ricerca l’etica del discorso sia nella versione pragmatica habermasiana che nella versione semiotica apeliana. Le sue aree di ricerca coprono un ampio spettro di studi che vanno dalla democrazia alla filosofia politica, dalla teoria del diritto alla filosofia morale e all’etica del discorso. Nell’ambito delle ricerche che caratterizzano la sua amplissima produzione scientifica, si menzionano, in particolare, gli studi su Kant, Machiavelli, Hobbes, Rousseau, Foucault.

Ha conseguito il dottorato di ricerca e la libera docenza presso l’Università di Tübingen in Germania. Intensa l’attività scientifica, ricoprendo molte cariche presso enti e istituzioni scientifiche, tra le quali quelle di coordinatore del Centro di Ricerche Kantiane (CIK) dell’Università Federale di Santa Catarina (dal 2007 al 2014), membro della direzione nazionale della Società Kant Brasiliana (2010 al 2014), membro dell’Istituto di Ricerca per la Filosofia Politica con sede nell’Università di Tübingen (dal 2003 a oggi).

Intensa anche l’attività di ricerca e di docenza come professore ospite in più università europee e d’oltreoceano. Membro dei comitati editoriali e scientifici permanenti di numerose riviste; ha svolto, inoltre, attività di referee per molte istituzioni e riviste scientifiche.

Pinzani terrà una Lectio Magistralis aperta al pubblico e alle scuole del territorio dal titolo “Per una più giusta integrazione sociale”. Il Premio Internazionale Karl-Otto Apel nasce per iniziativa di Michele Borrelli, tra i maggiori esperti del pensiero apeliano, studioso formatosi negli ambienti accademici di area tedesca, dove ha insegnato per quasi due decenni, prima di trasferirsi in Italia. Dal 1992 è docente di Pedagogia generale presso l’Università della Calabria.

La cerimonia vedrà come ospite d’onore il filosofo tedesco Reinhard Hesse che ha ricevuto il Premio Karl-Otto Apel nella scorsa edizione 2015 e la cui premiazione si è svolta in concomitanza al conferimento della laurea magistrale honoris causa in Scienze della Formazione Primaria al filosofo Karl-Otto Apel da parte del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Unical. Al termine della cerimonia il filosofo Hesse verrà insignito della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Acquappesa.

Nella cittadina di Acquappesa, sul Tirreno cosentino, già nel 2003 venne conferita al filosofo Karl-Otto Apel la cittadinanza onoraria e una targa di riconoscimento per i suoi meriti filosofici. Da quell’anno Michele Borrelli, legato da tempo al filosofo da rapporti di amicizia e di collaborazione scientifica, in qualità di Presidente del Centro Filosofico Internazionale Karl-Otto Apel, associazione scientifica istituita in collaborazione con il filosofo tedesco, iniziò a promuovere eventi culturali intorno alla figura e all’opera di Karl-Otto Apel, tra cui l’istituzione di un premio per la filosofia che viene conferito una volta all’anno in accordo con il filosofo tedesco a figure significative della filosofia che si sono particolarmente distinte nel campo degli studi etici.

Le passate edizioni hanno visto vincitori Gianni Vattimo (2007), Raúl Fornet-Betancourt (2008), Giacomo Marramao (2009), Francisco Sesto Novás e Carmen Bohórquez Morán (2010), Giuseppe Cacciatore (2011), Holger Burckhart (2012), Adela Cortina (2013), Arrigo Colombo (2014), Reinhard Hesse (2015).

Presiede e coordina la cerimonia Francesco Mollo, giornalista de “Il Quotidiano del Sud”, introduce e presenta il prof. Michele Borrelli (presidente del Centro Filosofico Internazionale Karl-Otto Apel e della giuria del premio); intervengono Giorgio Maritato (sindaco di Acquappesa), Vincenzo Rocchetti (sindaco di Guardia Piemontese), Maria Pia Serranò (consigliere del Comune di Paola) e, in rappresentanza delle scuole del territorio, i dirigenti scolastici Leopoldo Di Pasqua e Graziano Di Pasqua. Sarà presente, inoltre, l’Editore Walter Pellegrini che ha pubblicato varie opere di Karl-Otto Apel e sul suo pensiero.