In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Antonello Anzani “Al Blues Made in Italy”

Calabria Tempo Libero

È una bella occasione per il blues d’autore di casa nostra. Rappresenterà la Calabria e Cosenza in particolar modo, il bluesman Antonello Anzani che, in duo con l’artista Roberto Cortese, farà e darà la sua parte al 7° Raduno Nazionale Blues Made in Italy. Il prestigioso appuntamento è per sabato 8 ottobre presso l’Area Exp di Cerea, Verona, che si conferma a furor di critica la “capitale del blues italiano”. Anzani si esibirà con una serie di brani inediti che andranno a comporre il suo nuovo progetto discografico in preparazione, dal titolo “Voglio essere Libertà”. La manifestazione si svolgerà in una superficie coperta di oltre 4.000 mq, contribuendo a rendere sempre più massiccia la “Fiera del Blues” più amata dagli italiani. Saranno due i palchi – uno per il blues elettrico e uno per quello acustico – a promuovere la musica suonata, con uno spazio dedicato alle presentazioni di nuove produzioni editoriali.

Premiato come “Miglior Festival Blues” in occasione della prestigiosa notte degli “Oscar del Blues” e, successivamente, collezionando di giorno in giorno innumerevoli articoli a cura di media locali e della stampa nazionale e internazionale, Blues Made In Italy è ad oggi quanto mai spinto a proseguire il suo impegno nel diffondere la cultura del Blues attraverso la valorizzazione degli artisti italiani, la loro attività concertistica e la loro produzione musicale, che per merito delle elevate qualità proposte, si trova in un particolare stato di grazia. Blues Made In Italy 2016 si snoderà su un continuo susseguirsi di esibizioni dal vivo già dal mattino per proseguire fino a notte inoltrata, e vedrà protagonisti band e musicisti solisti, provenienti dall’intero territorio italiano. La conduzione dell’evento, per la prima volta nella storia del festival, sarà affidata al carismatico Maurizio “Dr. Feelgood” Faulisi di Virgin Radio, figura di spicco nell’ambiente musicale italiano: conduttore radiofonico (dal 1978), critico musicale, musicista e dee-jay.