In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Provazza (Uilpa Vvf): “Proclamazione dello stato di agitazione regionale”

Calabria Attualità

La segreteria regionale Uilpa Vvf Calabria, in sinergia con tutti i segretari provinciali della Uilpa dei Vigili del Fuoco Calabria, ha deciso di proclamare lo stato di agitazione del personale calabrese, a causa della “prassi di cattiva gestione amministrativa, più volte segnalata ai vertici regionali e provinciali”.

“Stante i numerosi tentativi e solleciti inoltrati a chi di dovere – scrive Antonino Provazza, segretario regionale Uilpa - l’amministrazione continua a fare orecchie da mercante, incurante del malcontento del personale operativo dei Vigili del Fuoco, costretto a barcamenarsi a destra e a manca per poter raggiungere la fine del mese senza far mancare nulla alle proprie famiglie”.

“La vertenza dei lavoratori è finalizzata a perseguire lo stallo in cui l’amministrazione ristagna da tempo, senza una plausibile giustificazione sui mancati pagamenti delle competenze accessorie, che gravano negativamente e per oltre 150 euro sullo stipendio mensile dei lavoratori. Gli ultimi eventi nazionali, hanno portato i Vigili del Fuoco sull’olimpo dei soccorritori, sia dal punto di vista professionale che da quello umano, ma l’amministrazione VF continua a trattare i propri lavoratori come semplici operai da pagare come e quando desidera, senza preoccuparsi dello stato di indigenza derivante dalla condizione di tale gestione.

“Alla luce di quanto espresso, si dichiara lo stato di agitazione del personale dei Vigili del Fuoco della Calabria, auspicando il raggiungimento di un accordo che possa garantire gli inalienabili diritti dei lavoratori e precisando che nel caso in cui ciò non dovesse accadere, si provvederà a proclamare uno sciopero a carattere regionale, per poi proseguire a livello nazionale, al fine del raggiungimento degli obiettivi prefissati e per i quali la Uilpa dei Vigili del Fuoco è sempre in prima linea”.