In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Tre rapinatori arrestati nel crotonese

Crotone Cronaca

Tre giovani di Cutro sono stati arrestati dai carabinieri con l'accusa di rapina a mano armata ai danni di un distributore di carburanti di Crotone. Si tratta di Domenico Lerose, 29 anni; Giuliano Muto, 22 anni, arrestato a Reggio Emilia, e Salvatore Martino, 18 anni. Nei loro confronti e' stata eseguita un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Crotone.

La rapina di cui sono accusati e' avvenuta nella notte tra il 9 e il 10 ottobre scorsi ai danni del distributore Ip ubicato lungo la strada statale 106, in territorio di Crotone. Le fasi della rapina sono state filmate dal circuito di video sorveglianza installato presso la stessa area di servizio che ha immortalato due dei rapinatori, travisati da collant scuri, mentre irrompono armati di pistola nel gabbiotto dell'impiegato del distributore. In particolare sarebbe stato Salvatore Martino, seguito a ruota da Giuliano Muto, a scagliarsi con la pistola in pugno sul dipendente, facendosi consegnare una somma di 1.245 euro e raggiungendo poi in una via adiacente, Domenico Lerose che li aspettava alla guida di una Mini Cooper.

Subito dopo la rapina, peraltro, un altro circuito di sorveglianza installato nei pressi di un istituto di vigilanza ha ripreso Muto e Martino a piedi e con il volto scoperto. Mentre alcune ore prima della rapina Muto e Lerose erano stati controllati per le vie cittadine di Cutro da una pattuglia di Carabinieri e condotti in caserma per un controllo. Anche in questa circostanza i due giovani sono stati ripresi dal circuito di video sorveglianza di cui e' dotato il comando dell'Arma. In casa di Vito Martino, infine, e' stata rinvenuta l'arma utilizzata per la rapina: una pistola calibro 9 con tre caricatori e diverse munizioni.