Operazione Andromeda, chiesti 400 anni e 3 ergastoli

Catanzaro Cronaca

Quattrocento anni e tre ergastoli. È la richiesta del pm Elio Romano al processo con il rito abbreviato per 39 imputati coinvolti nell'operazioneAndromeda” contro i clan Iannazzo, Cannizzaro e Daponte. Il pubblico ministero ha formulato le sue richieste al giudice per le udienze preliminari di Catanzaro Gaetano De Gregorio, chiedendo complessivamente 3 ergastoli e oltre 400 anni di carcere complessivi.

Queste le richieste: Vincenzino Iannazzo (16 anni), Francesco Iannazzo (12 anni), Antonio Davoli 14 anni, Antonio Provenzano (14 anni e 8 mesi), Pietro Iannazzo (14 anni), Giovannino Iannazzo (14 anni), Santo Iannazzo (14 anni), Antonio Iannazzo (14 anni), Emanuele Iannazzo (13 anni e 4 mesi), Vincenzino Lo Scavo (10 anni), Peppino Buffone (10 anni), Adriano Sesto (10 anni), Bruno Gagliardi (ergastolo), Alfredo Gagliardi (ergastolo), Francesco Mascaro (13 anni e 4 mesi), Mimmo Cannizzaro (14 anni), Antonello Cannizzaro (10 anni), Angelo Anzalone (ergastolo), Domenico Cannizzaro classe 75 (10 anni), Mario Chieffallo (10 anni), Antonio Chieffallo (10 anni), Vincenzo Torcasio “giappone” (30 anni), Gino Daponte (14 anni), Peppino Daponte (14 anni), Francesco Salvatore Pontieri (10 anni), Peppino Marrazzo (10 anni), Pasquale Lupia (10 anni), Antonio Liparota (10 anni), Antonio Muraca (6 anni), Gregorio Scalise (8 anni), Vincenzo Giampà classe 70 (12 anni), Natalie Zingraff (8 anni), Antonello Caruso (6 anni), Angelo Provenzano (8 anni), Claudio Scardamaglia (11 anni e 4 mesi), Saverio De Martino (6 anni e 8 mesi), Gennaro Pulice (8 anni), Pietropaolo Stranges (4 anni), Matteo Vescio (4 anni e 8 mesi). Questi ultimi tre collaboratori di giustizia.

Le accuse contestate dagli inquirenti sono associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsioni, armi e per alcuni imprenditori concorso esterno in associazione mafiosa. Due omicidi e un tentato omicidio sono stati invece contestati ad alcuni presunti esponenti dei Cannizzaro (gli omicidi di Antonio e Vincenzo Torcasio e il tentato omicidio di Vincenzo Curcio avvenuti nel 2003).

24 notizie correlate