In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

Prima Categoria: presentati i calendari 2016/2017

Calabria Sport

Dopo Promozione ed Eccellenza, è tempo di ripartire anche per la Prima Categoria. I campionati inizieranno, infatti, domenica 18 settembre 2016. Ad ufficializzare i calendari per la stagione sportiva 2016/2017 è stato, come sempre, il Comitato Regionale Calabria della Lega Nazionale Dilettanti, nel corso di una riunione con tutte le società interessate svoltasi oggi pomeriggio, 12 settembre, presso la sala convegni.

Immancabili i saluti del presidente del C.R. Calabria, Saverio Mirarchi, affiancato al tavolo dal segretario Emanuele Daniele e da parte del direttivo, composto dal vicepresidente vicario Francesco Polito, il vicepresidente Domenico Luppino, i consiglieri Franco Funari e Giovanni Cilione, nonché dal presidente dell’Associazione Allenatori Calabria, Raffaele Pilato. Presenti anche Pino Mandaradoni e Massimo Frangipane del Comitato Regionale Arbitri, e Piero Lo Guzzo, già Coordinatore federale del Settore Giovanile e Scolastico Calabria e ora componente della Commissione nazionale per l’Attività Scolastica.

Il presidente della L.N.D. calabrese si è rivolto alle società sportive presenti, dislocate un po’ in tutto il territorio calabrese, augurando innanzitutto loro un buon campionato. Un campionato fra i più rappresentativi della regione per il gran numero delle squadre partecipanti. Mirarchi, dopo i convenevoli, è passato alle raccomandazioni. La sua attenzione è andata prima di tutto agli episodi di violenza che non devono in alcun modo verificarsi, sia per motivi etici che regolamentari. Difatti, in proposito, ha ricordato la penale introdotta, che prevede il pagamento delle spese arbitrali per tutta la stagione, a carico delle società il cui tesserato, nel corso del campionato, si renda responsabile di un atto di violenza nei confronti di un arbitro. “Andiamo sui campi di gioco per divertirci, - ha precisato Mirarchi - per rappresentare i nostri territori, ed è un peccato che si senta parlare di episodi di violenza che col gioco del calcio non hanno nulla a che vedere. Sono fiducioso e convinto, ad ogni modo, che saprete tutti affrontare il campionato con la massima serenità”.

Non ha tralasciato, poi, di ricordare l’importanza di munirsi dal 20 novembre prossimo del defibrillatore, imposto dalla legge per l’incolumità degli atleti, seppure, come ha sottolineato il numero uno della L.N.D. Calabria, ancora è da chiarire se tale obbligo competa invero esclusivamente agli impianti sportivi presso cui le a.s.d svolgono allenamenti e gare. Rimane, comunque, per tutti l’obbligo di avere un personale formato per un farne un uso competente. E per ultimo, l’accento è stato posto sulla necessità che i calciatori abbiano la certificazione medica per svolgere attività agonistica.

Di seguito, è intervenuto il presidente dell’Associazione Allenatori Calabria, Pilato, il quale ha rimarcato che gli allenatori sono educatori, che devono essere in grado di trasmettere ai giocatori i giusti valori e sono chiamati al costante aggiornamento. E, a proposito di violenza, ha voluto sottolineare che, qualora un tecnico si faccia protagonista o complice di un atto di violenza, l’Associazione Allenatori chiederà le sue dimissioni.

Anche in questa occasione, sono state illustrate le modifiche alle regole di gioco introdotte con la Circolare n.1 a cura del settore tecnico dell'AIA e approvate dall’IFAB (Organismo internazionale responsabile delle Regole di Gioco), che è possibile consultare al seguente link: http://www.aia-figc.it/download/settoretecnico/29_06_2016circolare%201_2016_2017.pdf.

Questa volta il compito di indottrinare allenatori e capitani, di cui è stata richiesta la presenza, è spettato a Francesco Squillace, componente del Settore Tecnico A.I.A..

A seguire, sono state premiate le società vincitrici del Premio Disciplina 2015/2016. Un premio che diventa sempre più significativo perché, come ha spiegato il presidente Mirarchi, va a dare un riconoscimento a quelle squadre che, al di là dei risultati in campo, hanno vissuto il campionato con un comportamento sereno, rispettoso e corretto.

Dopodiché, è stato il momento dell’ufficializzazione dei calendari, che possono essere consultati sul sito del C.R. Calabria.

Di seguito i premiati.

Vincenti PREMIO DISCIPLINA s.s. 2015/2016

  • POL.D. OLIMPIC ACRI Campionato PRIMA CATEGORIA “gir. A” (già premiata)
  • U.S. SCANDALE Campionato PRIMA CATEGORIA “gir. B”
  • F.C.D. SCOMMETTENDO.IT FRONTI Campionato PRIMA CATEGORIA “gir. C”
  • A.S.D. HIERAX Campionato PRIMA CATEGORIA “gir. D”
  • A.S.D. SILLANUM 2007 Campionato SECONDA CATEGORIA “gir. C”
  • F.C. SANTA SEVERINA 2012 Campionato SECONDA CATEGORIA “gir. D”
  • U.S.D. POLISP. MONTEPAONE Campionato SECONDA CATEGORIA “gir. E”
  • U.S. SAN CALOGERO Campionato SECONDA CATEGORIA “gir. F”
  • A.S.D. CALCIO RAVAGNESE 2015 Campionato SECONDA CATEGORIA “gir. G”