In questa nuova edizione di CN24 tutte le copertine, come la prima pagina e le pagine delle province, si aggiornano automaticamente mostrando le nuove notizie. Inoltre, le categorie come Cronaca, Attualità ecc. sono riordinate in base agli articoli che leggi più spesso.

RestartSud, impresa possibile: una squadra per lo sviluppo, una rete per la legalità

Calabria Attualità

#Legalità, #bigdata, #reti #squadra: sono queste le parole d’ordine per lo sviluppo del territorio secondo la Camera di commercio di Crotone. Proprio intorno a questi temi l’Ente pitagorico ha chiamato a raccolta esperti del mondo imprenditoriale, accademici, rappresentanti istituzionali, autorità civili e militari, in occasione del convegno #RestartSud Impresa Possibile “Una squadra per lo sviluppo, una rete per la legalità”, in programma per martedì 13 settembre, alle ore 15,30, presso la sede della Camera di Commercio di Crotone.

I lavori, dopo i saluti del sindaco Ugo Pugliese, del presidente della regione Mario Oliverio e delle altre autorità presenti, sarà aperto dal Presidente della Camera di commercio di Crotone Alfio Pugliese che si concentrerà sui temi della riforma del sistema camerale e sul valore che le camere possono dare al sistema locale imprenditoriale.

Seguiranno gli interventi tecnici del segretario generale dell’Ente Donatella Romeo e del docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore Michele Riccardi, per la presentazione del Rapporto Monitor sui fattori di rischio nel tessuto sociale, economico e imprenditoriale della provincia di Crotone, realizzato dalla Camera di commercio in collaborazione con Transcrime, Centro di ricerca sul crimine transnazionale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e del suo spin-off Crime&tech.

Seguiranno tre tavole rotonde sul comune filo conduttore “Camere 2.0 da costo a valore”.

La prima, “Big data e programmazione” nella quale si discuterà della possibilità di riorientare la mission del settore pubblico dando valore alle informazioni presenti, vedrà la partecipazione di Mariano Bella (direttore centro studi Confcommercio Nazionale), Francesco Beraldi (presidente Alkemy Tech), Antonio Lombardo (director Ernst & Young) e Paolo Ghezzi (direttore generale Infocamere).

Nel corso della seconda tavola rotonda, dal titolo “Reti per la legalità” nella quale si ragionerà sugli strumenti in campo per contrastare il fenomeno pervasivo di un sistema mafioso quale la ‘ndrangheta che sta sviluppando sempre più la capacità di fare da cerniera di collegamento tra economia legale ed economia illegale, interverranno Dario Caputo (vice Prefetto direttore della segreteria Tecnica amministrativa del Pon Legalità), Pier Paolo Bruni (magistrato), Vincenzo De Vivo (prefetto di Crotone) e Roberto Fontana (magistrato).

Infine, la terza tavola rotonda, “Squadra per lo sviluppo territoriale” nella quale si racconterà “l’impresa possibile” quella che crea benessere, che favorisce lo sviluppo sostenibile e risponde ai bisogni del territorio, vedrà l’intervento di Andrea Sammarco (vice segretario generale Unioncamere Italia), Giovanni Ferrarelli (direttore Calabria Centrale Confcommercio), Domenico Graziani (arcivescovo Crotone e Santa Severina).

A trarre le conclusioni saranno Gennaro Migliore, sottosegretario di Stato alla Giustizia, e Dorina Bianchi, sottosegretario di Stato al Turismo e Beni Culturali.

Il convegno sarà moderato da Augusto Bisegna, giornalista e responsabile dell’Ufficio Stampa FIM.

“Dopo anni di silenzioso ed indefesso lavoro sui temi della legalità e dell’analisi economica, la Camera di commercio di Crotone presenta l’ennesimo lavoro innovativo a riprova dell’importanza delle Camere di commercio, ed in particolare di quelle minori, come presidi di legalità e laboratori di innovazione e di sviluppo. E’ doveroso evidenziarlo, alla luce di una riforma del sistema camerale che penalizza gli enti minori e li spinge, per sopravvivere, ad accorparsi ad altri Enti senza considerare le peculiarità e le specificità delle singole province – è il commento del Presidente della Camera di commercio di Crotone Alfio Pugliese – Infine, è da sottolineare l’importanza del fare rete: la collaborazione sviluppata con le associazioni di categoria e, nello specifico, con Confcommercio per l’apertura di uno sportello legalità attesta che solo remando insieme nella stessa direzione si possono raggiungere dei risultati concreti, significativi e duraturi”.

“La Camera di commercio di Crotone è impegnata da anni sulla tematica della legalità, quale precondizione di sviluppo socioeconomico del territorio – sono le parole del Segretario generale Donatella Romeo – A partire da Insider, divenuto caso di eccellenza a livello internazionale, è stato sviluppato il Rapporto monitor, che sarà presentato in occasione del convegno. Sui risultati dello studio si confronteranno personalità del mondo imprenditoriale ed istituzionale, riunite per un giorno in una delle periferia d’Italia ed in una delle aree più esposte al rischio criminalità per parlare di economia sana, di economia positiva, di economia onesta: in poche parole, per fare squadra e rendere lo sviluppo territoriale un’impresa possibile”.